Commenta

Conservatori, sinergia per candidatura a Regione europea di gastronomia

cons

Cremona, Brescia e Bergamo a confronto sui conservatori e non solo. Il sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti in mattinata si è recato al Comune di Brescia per un incontro con il sindaco del Comune di Brescia Emilio Del Bono e il sindaco del Comune di Bergamo Giorgio Gori. Al tavolo, per la delegazione cremonese, anche il direttore dell’Istituto Monteverdi Loris Pezzani, la docente del Dipartimento di Musicologia Paola Romagnoli e il responsabile dell’Ufficio Progetti e Risorse del Comune Daniele Gigni. La proposta sul tavolo, condivisa dai tre sindaci, è quella di andare nella direzione di un progetto sinergico tra le istituzioni musicali di Cremona e Bergamo, pareggiati, e Brescia, statale. “Dobbiamo decidere se subire il processo di razionalizzazione o anticiparlo e governarlo – ha detto, condividendolo con gli altri due sindaci, il sindaco del Comune di Cremona – Il primo passo progettuale in questa direzione è individuare le specificità dei diversi territori, partendo da ciò che a Cremona stiamo già facendo sulla scuola civica e sul pareggiato con Musicologia – Università di Pavia per la laurea in musica e la laurea in restauro dei beni musicali”.
Al termine, il sindaco del Comune di Cremona ha condiviso con il sindaco di Bergamo Giorgio Gori la necessità di lanciare un appello a Roma affinché venga garantito il fondo di finanziamento ai pareggiati. “Creare sinergie nella Lombardia dell’est – ha commentato il sindaco del Comune di Cremona – è una prospettiva strategica per tutti i nostri territori che può non riguardare solo la formazione musicale”. I sindaci di Cremona, Brescia e Bergamo, in questo senso, hanno condiviso con favore la proposta del Comune di Bergamo di lavorare insieme per la candidatura dei territori a Regione Europea della Gastronomia per il 2017. Si apre ora una fase di condivisione con le rispettive Province e Camere di Commercio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti