Commenta

Palestra del Cambonino, la protesta: allenamenti al freddo e bagni disastrati

palestra-cambo-evid

Foto: Sessa

Un pomeriggio di allenamenti al freddo in una palestra che per di più cade a pezzi: questo è successo alle ragazze della pallavolo dell’Esperia e della Dinamo Zaist, che venerdì si sono ritrovate ad allenarsi (dalle 13 alle 20) alla palestra del Cambonino, completamente gelida, probabilmente a causa di un errore di comunicazione tra Comune ed Aem sulla necessità di accendere gli impianti (che vengono accesi ogni qualvolta l’Esperia, che è sub-gestore della struttura, comunica al Comune che essa dovrà essere utilizzata per gli allenamenti).

Molte le proteste da parte dei genitori delle ragazze a causa della vicenda. Che è poi solo la punta dell’iceberg di una situazione decisamente pietosa: la palestra, infatti, non è certo nelle condizioni migliori, specialmente per quanto riguarda i bagni. Quello dei portatori di handicap si presenta con muri a soffitti scrostati, e anche negli altri bagni sono presenti calcinacci caduti dall’alto. Anche le docce non sono messe bene, e almeno un paio perdono continuamente. Del resto quella del Cambonino non è l’unica palestra comunale ad avere problemi: secondo alcune segnalazioni, infatti, in quella del Boschetto le docce sarebbero fredde da almeno un mese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti