Commenta

Borsa internazionale del Turismo, Cremona punta su temi Expo

bit

Nella foto, un momento della scorsa edizione

Si avvicina la Borsa Internazionale del Turismo 2015 e fervono i preparativi: alla manifestazione, in programma dal 12 al 14 febbraio presso Fiera Milano a Rho e che precede di poco Expo 2015, sarà presente anche Cremona e in vista dell’evento intervengono con dichiarazioni il presidente della Provincia Carlo Vezzini e l’assessore al Turismo del Comune di Cremona Barbara Manfredini. Entrambi parlano dell’importanza della Bit e si apprende che il leitmotiv dello stand di Cremona e del suo territorio sarà legato alla sostenibilità, alle tematiche di Expo, “collegate al turismo di prossimità, musicale, artigianale, agroalimentare e museale”, come si legge in nella nota, diramata dalla Provincia.

“E’ stata una presenza fortemente voluta, grazie alle ottime sinergie pubblico-private che nel tempo si sono consolidate anche al tavolo della governance provinciale del turismo, con un grande sforzo economico da parte della Provincia, che coordina operativamente la presenza del territorio – sottolinea il presidente della Provincia –. Associazioni di categoria locali, enti, istituzioni, musei, i Comuni di Cremona, Crema e Casalmaggiore hanno creduto fortemente in questa iniziativa, a pochi mesi da Expo, che promuove le peculiarità dell’offerta turistico integrata”.

“Si tratta infatti di una opportunità da cogliere, nonostante il futuro della delega turistica sia incerta, ma non vi sono dubbi nel continuare un’azione che porta direttamente a livello locale opportunità in termini attrattivi, con ricadute anche economiche”, aggiunge la nota della Provincia.

“Una grande occasione di incontro tra operatori turistici in cui presentare le offerte della città come traino del territorio – dichiara l’assessore con delega al Turismo del Comune di Cremona –- Saremo alla Bit con le nostre eccellenze in ambito liutario, musicale, culturale, ma anche ambientale con il nostro fiume e il turismo slow. Slow è anche il piacere del gusto e allora ci sono le nostre produzioni gastronomiche e i prodotti tipici. Una importante vetrina a cui abbiamo voluto fortemente partecipare, anche in vista di Expo”.

“Nello specifico, lo stand, presso area Leisure pad. 9-11, vedrà presentate le principali opportunità turistiche dei territori – si legge nella nota della Provincia -: dalla liuteria, con un maestro liutaio presente e che ogni anno attrae con la propria attività artigianale particolarmente i buyer, ai castelli, alle specificità architettoniche delle comunità locali, dall’ambiente alla cultura sino alle realtà turistico-ricettive. Presenti allo stand seller locali, che incontreranno con specifiche agende, che si prevedono già overbooking, buyer internazionali provenienti da Russia, Cina, America, Europa, Paesi del Medio Oriente, illustrando alcune possibilità di permanenza sul territorio; lo stesso materiale promozionale cartaceo ed informatico, in distribuzione presso lo stand, è stato riformulato, dedicandolo ai temi di Expo ed esaltando le bellezze paesaggistiche e turistiche del nostro territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti