Commenta

Edilizia pubblica, M5S: 'Serve riqualificazione e ricavare studentati'

comune-evidenza

Il consigliere comunale del Movimento 5 stelle di Cremona Lucia Lanfredi ha presentato una mozione sulla questione dell’edilizia residenziale pubblica per chiedere “una politica di riqualificazione del patrimonio immobiliare”, per spingere il Comune a invitare gli enti governativi a “utilizzare i Fondi Europei per finalizzarli a una programmazione di edilizia sovvenzionata” e per rilanciare l’idea di riutilizzo del “patrimonio pubblico immobiliare per ricavarne studentati”.

Ecco le richieste complete della mozione sul “diritto all’abitare”: “Avviare un’efficace politica di riqualificazione del patrimonio immobiliare comunale per l’uso abitativo, che coinvolga attivamente nel processo la popolazione avente diritto alla casa popolare demandando all’Alea locale. Salvaguardare il patrimonio immobiliare pubblico prediligendo politiche di diritto alla casa piuttosto che politiche speculative sul patrimonio comune. Applicare principi di trasparenza in tutte le fasi di gestione di tale patrimonio. Riutilizzare il patrimonio pubblico immobiliare per ricavarne studentati, per garantire l’alloggio a tutti gli studenti fuori sede per tutelare il diritto allo studio e ridimensionare il fenomeno del caro-affitti sugli studenti e degli affitti in nero con conseguente fenomeno dell’evasione fiscale. Attraverso il meccanismo dell’autorecupero, evitare di realizzare nuove costruzioni per risolvere aspetti di degrado già presenti in questa città. Richiedere agli Enti Governativi di utilizzare i Fondi Europei per finalizzarli a una programmazione di edilizia sovvenzionata (Edilizia residenziale pubblica)”.

IL TESTO DELLA MOZIONE: CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti