Un commento

Capire l'Expo 2015 Se n'è parlato in un incontro a Gerre Caprioli

gerre-expo-evi

Si è svolto venerdì sera all’osservatorio Piarda Guidotti a Gerre de’Caprioli un incontro aperto a tutti per conoscere e cercare di capire meglio Expo2015. Organizzato da AncixExpo e da alcuni comuni del cremonese (Cremona, Gerre de’ Caprioli, Stagno Lombardo, Pieve d’Olmi, San Daniele Po e Crotta d’Adda), il focus della serata è stato incentrato sulla grande attrattività turistica che l’esposizione universale avrà anche sui territori cremonesi. Si è parlato di eccellenze agroalimentari così come del fiume Po, visto dai relatori come un mezzo naturale potente di fruizione turistica sotto tanti punti di vista, dal turismo fluviale al cicloturismo. A introdurre la serata Michel Marchi, sindaco di Gerre che ha spiegato come il lavoro delle diverse amministrazioni comunali debba essere sempre più in sinergia per il bene comune del territorio. In prima fila ad ascoltarlo anche l’assessore Andrea Virgilio, Francesca Pontiggia e il presidente della Provincia Carlo Vezzini. Ospite d’eccezione è stato Paolo Cottini, della direzione affari istituzionali Expo2015, che vede l’evento come un modo per spingere i turisti anche fuori da Milano e dall’area espositiva e ha chiesto che anche Cremona, anche tramite finanziamenti e bandi regionali, possa fare la sua parte e possa trarre massimi benefici dai sei mesi della manifestazione. Ma oltre al turismo si è parlato di agroalimentare con la presentazione del “Panino Stradivari”, ideato proprio per i turisti che giungeranno in città per Expo dagli chef Fabio Triacchini e Simone Arcari, dell'”Osteria del melograno” di cremona. All’interno della classica michetta di pane ecco il salame cremona IGP, una cialda di Grana Padano, una mousse di provolone e mostarda con una foglia di insalata. Alcuni ingredienti principi del nostro territorio rinchiusi in un panino speciale.

Fband

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Sentivamo la mancanza del “Panino Stradivari”. Con queste premesse L’EXPO per Cremona e provincia sarà un flop galattico!