Commenta

Cede il controsoffitto alla Campi Spostate di un piano cinque classi

calcinacci-evid

Purtroppo non è così raro che di tanto in tanto da qualche scuola cadano i pezzi e stavolta è successo alla media Campi di via Gioconda, sede dell’Istituto Comprensivo Cremona1. Lunedì, al rientro dal fine settimana, gli studenti di cinque classi di uno dei corridoi del secondo piano sono stati dirottati in aule d’emergenza al primo piano. Il motivo, inizialmente non spiegato ai ragazzi, era l’impraticabilità di parte del corridoio a seguito del distacco del controsoffitto. Un buco di diversi centimetri, attraverso il quale si poteva vedere il solaio sovrastante e gli impianti tecnologici. L’area è stata delimitata e non ci sono stati feriti. Le lezioni comunque sono proseguite regolarmente lunedi mattina e il Comune ha inviato in giornata degli operai per il ripristino.

Da mercoledì i tecnici comunali eseguiranno un’attenta campagna diagnostica strumentale estesa a tutti gli ambienti della scuola per i quali si ritenga necessaria una valutazione di questo tipo. Concluso questo rilevamento, che durerà pochi giorni, si adotteranno adeguati provvedimenti organizzativi e interventi eventualmente necessari, sempre con l’obiettivo di dare continuità alla regolare attività scolastica nelle condizioni di totale sicurezza. Dal punto di vista più generale, è già convocato un apposito staff sull’edilizia scolastica. “L’edilizia scolastica è una priorità per questa Giunta – è la dichiarazione del vicesindaco Maura Ruggeri con delega all’Istruzione e dell’Assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini – L’obiettivo è quello di arrivare ad una programmazione degli interventi che sono quantomai urgenti, data la situazione critica che abbiamo trovato. Vogliamo portare la situazione dell’edilizia scolastica di Cremona e alcune proposte legate al progetto Scuola Bene Comune anche al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti