Un commento

Piano neve, spargisale in azione e spartineve pronti a uscire

s

Sopra, viale Po giovedì sotto la neve (foto Sessa)

Comune e Aem sono attivi per il piano emergenza neve. Dal primo pomeriggio di giovedì 5 febbraio l’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini e il dirigente del settore Lavori pubblici Marco Pagliarini, insieme a Massimo Siboni, presidente di Aem Spa, “hanno seguito da vicino l’evolversi della situazione meteorologica e delle strade e marciapiedi cittadini”, fanno sapere da Palazzo comunale. In azione tutti gli spargisale nelle ultime ore. In serata potrebbe essere necessaria l’uscita delle lame. Sono a disposizione sette spargisale grandi montati o trainati, due spargisale piccoli, 50 lame spartineve di varie dimensioni, 17 squadre manuali con piccole attrezzature, 8 mezzi per lo sgombero che possono essere incrementati in caso di necessità. In base alle previsioni meteorologiche, si attendono nelle prossime ore circa 25/30 centimetri di neve. “Oltre a raccomandare ai cittadini la massima prudenza e a segnalare alcuni consigli utili disponibili sul sito al seguente link http://www.comune.cremona.it/PostCE-display-ceid-2087.phtml, il Comune di Cremona e Aem assicurano massimo impegno nel continuare a monitorare e a lavorare per rendere percorribili strade e marciapiedi e controllare eventuali pericoli dovuti all’accumulo di neve. Comune e Aem riservano, inoltre, particolare attenzione alla formazione del ghiaccio su strade e marciapiedi”.

In Prefettura si è riunito il Comitato provinciale per la viabilità. La situazione, secondo quanto emerso, risulta buona. Si raccomanda prudenza per le prossime ore. Ecco il comunicato diramato dopo la riunione del Cov: “In relazione alle condizioni meteorologiche in atto si informa che nella giornata odierna si sono svolti due incontri del Comitato provinciale per la viabilità (Cov) allo scopo di valutare il quadro della situazione su tutto il territorio provinciale ed individuare eventuali misure da adottare per garantire idonee condizioni di viabilità. Nell’incontro pomeridiano, in particolare, si è preso atto che, in generale, la situazione della viabilità è buona anche se non sono mancate segnalazioni per alcuni, lievi incidenti. Le precipitazioni aumenteranno probabilmente nella notte, pertanto, tutti gli enti preposti hanno già pianificato quanto necessario per assicurare lo sgombero della neve e garantire, quindi, la piena fruibilità della rete stradale ed autostradale della provincia. In ordine alla giornata di domani, sebbene non si possano escludere situazioni di criticità localizzate, non si temono gravi disagi alla viabilità. Agli automobilisti si raccomanda, comunque, prima di mettersi alla guida, di informarsi sulle condizioni del manto stradale e di dotarsi di ogni idoneo dispositivo per guidare in sicurezza (pneumatici invernali, catene ecc). Alle ore 12.00 di domani vi sarà un altro momento di confronto interistituzionale all’interno del Cov”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ginopera

    Attendiamo che domani la dott.ssa Picciafuochi si svegli, verso le nove,
    per sospendere almeno l’attività didattica.
    A Roma avrebbero chiuso le scuole già da oggi, in Calabria le scuole
    sono chiuse da una settimana.
    Qui si attende, non sia mai che i nostri ragazzi perdano anche solo
    un’ora di lezione, mentre i genitori rischiano la vita per accompagnarli
    a scuola.
    Noi lombardi siamo o non siamo i primi della classe?