Commenta

Rivoltini confermato presidente di Confartigianato

confartigianato-evid

Nella foto: Besostri, Iacomelli, Cozzini, Rivoltini, Gaimarri, Maffezzoni, Alquati, Ferrari e Trabucchi.

Secondo mandato per Massimo Rivoltini che è stato riconfermato per acclamazione Presidente provinciale di Confartigianato Imprese Cremona. Rivoltini è stato eletto all’unanimità, presso la sede in via Rosario, nel corso della prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo dell’Associazione. Confartigianato, infatti, ha seguito le proprie indicazioni statutarie per il rinnovo delle cariche associative e questo è stato l’ultimo atto di un lungo percorso che ha visto gli imprenditori associati impegnati ad eleggere i direttivi di categoria, i consigli a livello di comune e di sezione, per poi formare il Consiglio Direttivo Provinciale che, a sua volta, ha eletto il Presidente provinciale e la Giunta Esecutiva.

Nella Giunta Esecutiva, che affiancherà il Presidente Rivoltini nei prossimi 4 anni, sono stati nominati i Capigruppo di Categoria: Alquati Roberto (Installatori Elettrici) e Daniele Gaimarri (Installatori Termoidraulici) i due nomi nuovi, Giuseppe Ferrari (Autotrasportatori), Stefano Trabucchi (Liutai) ed i Presidenti della Zona di Soresina Carlo Iacomelli e di Casalmaggiore Giuseppe Cozzini.«Faccio di nuovo il presidente da imprenditore che sta al fianco di altri imprenditori – ha detto Massimo Rivoltini dopo la rinomina – per tutelare e valorizzare un patrimonio di tutti: l’artigianato e il sistema delle piccole e medie imprese. Ma faccio il presidente anche per continuare ad impegnarmi all’interno di un’associazione in cui sono cresciuto come persona, come imprenditore e come dirigente». Il neo Presidente provinciale Rivoltini nel ringraziare i colleghi del Consiglio Direttivo per la stima e la fiducia accordatagli, ha sottolineato l’importanza che la carica riveste, assicurando impegno e dedizione e delineando un suo chiaro intendimento: «Mi metto a disposizione per continuare a dare a Confartigianato Cremona quel lustro e prestigio che meritano a pieno titolo tutti gli artigiani associati. Lavorando insieme, rafforzeremo quel ruolo politico-sindacale che ci consentirà di essere interlocutori credibili, attenti e propositivi nei confronti di tutte le istituzioni del territorio».

«Confartigianato Cremona – ha dichiarato Rivoltini – prosegue il proprio cammino moltiplicando gli sforzi a difesa e tutela degli Imprenditori nelle sfide che li attendono in questa delicata fase congiunturale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti