Commenta

'Le guardie ecologiche affiancheranno gli agenti ambientali'

gev

“Le guardie ecologiche volontarie svolgono un ruolo importante che il Comune intende valorizzare e rafforzare attraverso un percorso definito e strutturato, soprattutto in vista dell’estensione della raccolta porta a porta in tutta la città”. E’ quanto si legge in una nota diramata da Palazzo comunale e ciò che “è emerso dall’incontro che l’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini ha avuto con una rappresentanza delle Gev dopo il loro cambio di sede: si sono infatti trasferite dall’ex casetta del custode dei giardini di piazza Roma, che condividevano con Fiab Cremona – Federazione Italiana Amici della Bicicletta nei locali dell’Assessorato all’Ambiente”. All’incontro ha partecipato Cinzia Vuoto quale responsabile del Servizio Ambiente ed Ecologia del Comune. Le Guardie Ecologiche Volontarie negli ultimi anni sono diminuite. Quelle oggi in forza al Comune di Cremona sono 9, alle quali se ne aggiunge una onoraria. Il loro coordinatore, confermato venerdì scorso  in questo ruolo, è Danio Milanesi.

“Un incontro molto positivo e soprattutto utile – spiega l’assessore Alessia Manfredini – nel corso del quale si è fatto il punto dell’attività svolta da questi volontari che, con grande senso civico, si sono messi a disposizione in modo volontario per supportare l’operato del Comune, e sugli sviluppi futuri del loro impegno”.

“In particolare – prosegue l’assessore – si è  stabilito che le Gev affiancheranno gli agenti ambientali, istituiti da questa Amministrazione e dal gestore Aem Gestioni, per verificare violazioni delle norme e disposizioni contenute nel regolamento per la disciplina del servizio di nettezza urbana, delle ordinanze comunali che regolano l’igiene urbana, il conferimento, deposito temporaneo e differenziazione e smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilabili. Mi sono inoltre impegnata a rafforzare il ruolo delle Gev prevedendo la loro presenza anche nell’Osservatorio rifiuti, che verrà convocato a marzo, nonché nei prossimi incontri con la cittadinanza e nelle assemblee di quartiere”.

“E’ opportuno ricordare – si legge nella nota del Comune – che i compiti delle GEV, sono disciplinati da disposizioni regionali. In base alla Legge regionale 9/2005 e alla Legge regionale 14/2008 il ruolo delle Guardie Ecologiche Volontarie consiste nel promuovere l’informazione sulla normativa vigente in materia ambientale; concorrere alla protezione dell’ambiente e alla vigilanza in materia ecologica, nonché all’accertamento delle violazioni di disposizioni in materia  ecologica (verde pubblico e privato); offrire la propria disponibilità alle autorità competenti in caso di calamità o di disastri ecologici a livello territoriale; promuovere e favorire la conoscenza della natura e dei problemi di tutela ambientale (coinvolgendo scuole e oratori); partecipare ad iniziative volte a sensibilizzare i cittadini al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente.”

“Alle Gev – ricorda ancora il Comune – sono state inoltre affidate attività di controllo, accompagnamento e formazione dei fruitori del Parco al Po e dei parchi cittadini, la partecipazione al progetto ‘Verso Expo 2015’ del Comune di Cremona, che prevede attività di promozione del territorio. Le Gev sono inoltre impegnate ad affiancare i cittadini nell’ambito del progetto di raccolta differenziata ‘porta a porta’ (controllo contro l’abbandono di rifiuti sulle strade comunali, sulle aree pubbliche e private, presso le isole ecologiche ed altro), a collaborare con l’Amministrazione provinciale nell’ambito della campagna di contenimento delle nutrie, a verificare e gestire le segnalazioni, ad eseguire azioni controllo nell’ambito della campagna avviata dal Comune per il contenimento dei piccioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti