Commenta

Inciviltà al parco Po: ci vorrebbero dei bagni pubblici

Lettera scritta da Simona Ferrari

Gent.mo direttore,

approfitto del Suo tempo per inoltrare una richiesta alla nostra pubblica amministrazione. Visto che tanto vi urtano giustamente le deiezioni dei cani, vorrei chiedere di emettere un’ordinanza per fornire anche i cittadini che frequentano il Parco al Po del sacchettino per i loro bisogni. Vede , dato che il sopracitato posto è sprovvisto di bagni pubblici (i parchi esteri ne sono forniti) la sottoscritta e alcune altre persone sono più volte incappate in bisognini che per dimensione e forma (scusate il dettaglio ma è necessario) non hanno nulla di canino o gattesco!

Quindi per cortesia siccome ho visto scene da isteria da parte di una signora per le deiezioni di un cane di un non vedente, ebbene si, vorrei far presente che l’inciviltà è data dai bipedi e non dai quadrupedi. Scusandomi per lo sfogo e ringraziandola se ha letto Le porgo i miei migliori saluti e vedrò di inoltrare serivizio fotografico dell’oggetto in questione la prossima volta che per accedere alla colonia di gatti mi vedrò costretta a rimuovere tali dimostrazioni di incività.

Simona Ferrari

© Riproduzione riservata
Commenti