Commenta

Calcio, palestra, scacchi, podismo: lo sport in carcere grazie alla Uisp

evid

Si punta anche sullo sport nel carcere di Cà del Ferro. Detenuti, educatori, agenti di custodia e operatori volontari hanno partecipato alla presentazione dei programmi di attività 2015 promossi negli spazi interni ed esterni della casa circondariale dal comitato provinciale Uisp (Unione italiana sport per tutti) di Cremona. L’iniziativa si è tenuta giovedì pomeriggio nella sala teatro di Cà del Ferro. Presenti la direttrice reggente Maria Graziella Lusi, il responsabile degli educatori Giuseppe Novelli e il comandante Maria Teresa Filippone, oltre al presidente Uisp Goffredo Iachetti, attorniato dagli operatori volontari Pellacchin, Cavagnoli e Bertoletti. E’ stato illustrato il calendario delle attività sportive e ricreative, messe in campo anche nell’ottica di recupero dei detenuti. Un programma che nei prossimi mesi comprenderà fra le altre cose incontri di calcio (organizzati anche grazie alla collaborazione di istituti scolastici cremonesi), attività di palestra e scacchi. Questo per quanto riguarda le attività continuative. Importante è pure l’appuntamento con la corsa podistica in carcere, parte del circuito nazionale “Porte aperte”, prevista tra qualche settimana.

“Un programma molto intenso – spiegano dall’Uisp – che ha suscitato un esplicito consenso da parte dei detenuti presenti, che hanno poi goduto della performance musicale del gruppo Mala Tempura, che ha presentato un coinvolgente repertorio di canzoni e musiche popolari. In conclusione la direzione del carcere ha offerto a tutti un gradito rinfresco preparato dai detenuti partecipanti al corso di pasticceria e cioccolateria promosso dall’Enaip Cremona”.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti