Commenta

La moda del cibo di strada arriva anche a Cremona: tutte le iniziative

cibostrada-evid

Il commercio cremonese cerca di uscire dalla profonda crisi inventando nuove iniziative. Così anche a Cremona arriverà nel 2015 lo ‘street food’, nuovo modo di approccio al cibo con un misto fra tradizione, curiosità, mordi e fuggi e qualità a chilometro zero. Questa è una delle proposte che Confesercenti ha presentato  in occasione della riunione dei distretti urbani di commercio, coordinato dell’assessore Barbara Manfredini.

Saranno una ventina  gli “apecar” e i camioncini  adibiti a cucine temporanee, che animeranno la nostra città per un fine settimana assolutamente inedito. Un festival interamente dedicato al cibo di strada, che durerà tre giorni e si svolgerà nel mese di settembre. Attenzione particolare e un occhio di riguardo verrà dato ai prodotti italiani d’eccellenza. E allora anche chef famosi scenderanno in strada per portare ‘on the road’ le loro prelibatezze, missione facilitata dalla semplice bontà delle materie prime anche cremonesi. La flotta di camioncini invaderà le vie del centro, in particolare corso Mazzini e piazza Roma.  La varietà dell’offerta sarà molto diversificata, si andrà dal dolce al salato. Lo ‘Street food’ in Italia sta prendendo piede e sono sempre di più le persone che mangiano in strada per consumare un pasto economico in tempi di crisi.

L’idea di Confesercenti  dovrà passare ora al vaglio della giunta comunale, così come quella portata avanti da Confcommercio che ha riproposto le Invasioni Botaniche per il 28 e il 29 marzo (insieme a SGP, organizzatrice della Festa del Torrone), o le Botteghe del Centro che hanno scelto di riproporre gli ormai classici Giovedì d’estate e lo Sbaracco. Sul tavolo delle proposte anche il Mercato Europeo e, per la prima volta, la Notte dei Saldi, sempre proposto da Confesercenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti