Commenta

Emilio Zanoni e la poesia dialettale: convegno al Filo

zanoni-filo-evid

Appuntamento al teatro Filo per lunedì 23 febbraio (ore 17.45) con un momento di approfondimento su Emilio Zanoni, storico personaggio cremonese (sindaco dal 1970 al 1980), con un convegno dal titolo Lo Zanoni che non ti aspetti, mirato ad analizzare la sua produzione poetica in lingua cremonese.

Il conveghno si aprirà con i saluti del presidente dell’Associazione Zanoni, Clara Rossini, r del presidente della Società Filodrammatica, Giorgio Mantovani. Seguiranno quindi una serie di interventi, coordinati da Agostino Melega: Angelo Rescaglio, presidente della Sezione cremonese dell’Associazione Dante Alighieri; Bruna Silvana Davini Petracco, presidente dell’Associazione dialettale “El zách”; Gian Luca Barbieri, critico della poesia vernacolare cremonese; Vittorio Cozzoli, presidente dell’associazione ‘Angelo Monteverdi’ per gli studi di dialettologia e folklore cremonese.

Vi sarà anche un momento molto intenso, con la recitazione di alcune poesie, a cura di Walter Benzoni e Milena Fantini: Fevrar; El Bàbila 1; El Bàbila 2; Ai Academich de la Consùlta Gastronomica;J Arzen de Po; Furi Bibacul; Presag d’Autoeun;Càjo, el cunsilier; Ne l’antich cemeteri de Zuann; Gatta del mée cóor…; N’ala del vent d’utuber; Incóo cumpìssi i àn; Suntum belle in auteun.

Sarà inoltre possibile ascoltare un intermezzo musicale con la partecipazione della nota cantante lirica Nadiya Petrenko e della pianista Evgenia Lysohor.

Verrà infine presentata la raccolta delle poesie trascritte, ordinate e commentate da Agostino Melega. Il volume sarà in vendita durante l’evento e,successivamente, presso le edicole della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti