Un commento

Il festival Monteverdi presentato nella patria di Strauss

monteverdi-evid

“Questa sera è una sera di cultura, una sera di speranza per Cremona, per Vienna e per l’Europa”, così il sindaco  Galimberti ha introdotto la presentazione del Festival Monteverdi all’Ambasciata italiana a Vienna. A fare gli onori di casa Giorgio Marrapodi, Ambasciatore italiano a Vienna, accompagnato dalla moglie. Con il sindaco, l’Assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana Barbara Manfredini e Lisa Navach, responsabile dei progetti artistici del Festival Monteverdi per il Teatro Ponchielli. In prima fila anche la presidente del Tribunale di Cremona Ines Marini. Nel bellissimo salone di rappresentanza di Palazzo Metternich numerosi i tour operator, i rappresentanti della società viennese e i giornalisti internazionali.

La serata è iniziata con il saluto dell’Ambasciatore che ha ricordato il momento già organizzato ad ottobre per presentare la città di Cremona. “Il sindaco in quell’occasione ci aveva promesso che sarebbe tornato per presentare un progetto culturale e così ha fatto – ha detto l’Ambasciatore – Spero che ci sia una terza volta per Cremona a Vienna”.”Cremona – ha proseguito il sindaco – è un sistema basato sulla musica, sul saper fare liutario, sullo studio del suono, sull’alta formazione musicale e liutaria, su straordinarie istituzioni culturali come il teatro Ponchielli e il Museo del Violino. Un sistema unico, una eccellenza per l’Italia e per l’Europa. Sono convinto che le sinergie che stanno nascendo tra Cremona e Vienna saranno fruttuose. Sicuramente torneremo per la terza volta. Ringrazio l’Ambasciatore per questa nuova grande occasione”.

A seguire Lisa Navach ha presentato il programma del Festival Monteverdi, quest’anno intitolato ‘Onde sussurranti’: a maggio e giugno splendidi concerti e una crociera musicale tra Cremona, Mantova e Venezia, in collaborazione con Comune di Mantova e Teatro La Fenice di Venezia. Per chiudere la serata un momento musicale dedicato a Claudio Monteverdi eseguito dall’ensemble 15.21 e un buffet con prodotti tipici cremonesi offerti dalla Strada del Gusto, da Sperlari e da Santini.”Un’altra grande occasione per la città in una cornice splendida – il commento del sindaco – Continuiamo a lavorare per costruire sinergie con altri territori e altri paesi per rendere Cremona città aperta ed internazionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Una bella gita fuori porta con l’allegra compagnia……