2 Commenti

Orti urbani, Cremona ai primi posti in Lombardia

orti-urbani-evid

Cremona primeggia in Lombardia per gli orti urbani. A dirlo è un’analisi di Coldiretti Lombardia fatta su dati Istat, secondo cui  la nostra città è tra quelle con incidenza maggiore rispetto al totale del verde cittadino, ma è anche una di quelle – dopo Milano e Como – che pesa di più sul totale degli orti lombardi.

Secondo l’analisi Coldiretti l’incidenza degli orti urbani rispetto al totale del verde cittadino è più alta a Lecco, Cremona e Pavia, mentre a livello assoluto Milano rappresenta oltre un terzo di tutti gli orti urbani lombardi con più di 52 mila metri quadrati, seguita da Como che pesa per il 13%, Cremona per quasi il 12% e Pavia che sfiora il 10%. A seguire gli altri capoluoghi: Brescia con 12 mila metri quadrati, Lecco con 10.800, Mantova con 8.137, Bergamo con 7.129, Varese con 5.750, Sondrio con 5.103 e Lodi con 1.296. “Ma si tratta di dati – spiega la Coldiretti Lombardia – ai quali bisogna poi aggiungere tutta una serie di iniziative non ancora rilevate dall’istituto di statistica”.

Complessivamente in Lombardia gli orti sfiorano i 160 mila metri quadrati di estensione, una superficie pari a quella di oltre duemila appartamenti di medie dimensioni. Dal 2012 a oggi il numero degli appezzamenti è passato da 2.000 a 2.800 con una crescita del 40%.

“Il fenomeno è in crescita – spiega Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia – è lo dimostrano le decine di piccoli appezzamenti che nascono nelle periferie delle città o anche le mini coltivazioni di verdure o piccoli ortaggi che si possono scorgere sui terrazzi o sui balconi delle città”. Tanto che le piantine da orto – spiega la Coldiretti regionale – confermano un trend positivo nonostante la crisi. “Dal 2011 a oggi le loro vendite sono aumentate di circa il 10-15 per cento e il successo riguarda tutte le tipologie: dal pomodoro all’insalata, dalle zucchine alle melanzane e ultimamente anche i peperoncini piccanti – spiega Marcello Doniselli, vice presidente di Assofloro Lombardia – C’è grande attenzione da parte dei consumatori verso l’orto fai da te e la cosa interessante è che questa passione non riguarda solo gli anziani, ma anche giovani e famiglie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Radice Quadrata

    Adesso vediamo chi si prende il merito. Poi ridiamo.

    • me

      perchè politicizzare una bella notizia….funzionano! ecchissene chi se ne prende il merito!