Commenta

Piazza Sant'Anna, l'ombra dello spaccio 'Via vai di auto con scambi dai finestrini'

evid-s

I timori di un’attività di spaccio in piazza Sant’Anna si fanno ora più concreti. Nuovi movimenti, a dir poco sospetti, sono stati avvistati chiaramente nelle ore serali: macchine arrivano, si fermano accanto a un uomo in attesa sul marciapiede, i finestrini si abbassano, qualcosa viene scambiato rapidamente di mano in mano e poi piede con forza sull’acceleratore. Un’azione che dura ogni volta pochi secondi. Auto dopo auto davanti all’uomo sul ciglio della strada. Scene che rafforzano le preoccupazioni di diversi abitanti della zona. Personaggi mai visti prima sono infatti comparsi e sono stati notati più volte nella piazzetta alberata che si affaccia su via Cadore e che si trova a breve distanza da piazza Marconi. Comportamenti e movimenti descritti come anomali, incontri fugaci tra più persone, gesti rapidi, sguardi strani e diffidenti verso i passanti. Anche tracce di bivacchi accanto a panchine. E’ quanto hanno notato svariati residenti nelle scorse settimane. Pensiero a una possibile attività di spaccio, reso più insistente da quanto di simile osservato sul lato ovest di piazza Marconi (quello vicino a via Tibaldi e via Belfuso), dove è stata pure rinvenuta tra i cespugli una siringa da insulina, la tipologia più utilizzata dai consumatori di eroina per le piccole dimensioni (vedi link in basso).

Qualche cittadino ha ora notato lo strano via vai di auto e gli scambi di mano in mano con un uomo fermo sul marciapiede. Di sera. Dopo le 20. Tutto è stato osservato nella seconda parte della settimana passata. Il soggetto in attesa non era di sicuro un indiano, a differenza dei tre da poco arrestati dai carabinieri e accusati di spaccio di eroina. La testimonianza di uno dei cittadini: “Le macchine arrivavano rapidamente attraversando via Cadore, si fermavano all’altezza della piazza davanti alla persona a piedi con cui avveniva uno scambio dal finestrino nel giro di qualche secondo. Dopodiché i veicoli ripartivano a gran velocità. Una sera ho contato due macchine in meno di dieci minuti”. Ragionando su quanto visto è emerso il sospetto di azioni illecite. I timori dei residenti per gli strani movimenti in piazza delle scorse settimane sono stati portati a conoscenza dell’Amministrazione comunale: nella zona di piazza Sant’Anna più di un abitante, oggi ancor più di ieri, vorrebbe maggiori controlli, soprattutto di sera.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti