Commenta

Banco elementare, torna la raccolta di materiale scolastico per le scuole

Banco-Elementare-evid

Torna anche quest’anno l’iniziativa denominata Banco Elementare, che è alla sua seconda edizione. Essa consiste in una raccolta di materiale didattico da donare alle scuole cremonesi ed è promossa dal Gruppo Grafici e Tipografi di Confartigianato Cremona, in collaborazione con il Centro Commerciale Cremona Po, il Centro Commerciale Padano e con il sostegno di Cantini Distribution Service srl di Vicomoscano. L’iniziativa si svolge, inoltre, con la preziosa collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona (ex Provveditorato agli Studi) e con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e del Comune di Casalmaggiore.

“Abbiamo aderito di buon grado alla vostra proposta – ha detto il vice sindaco Maura Ruggeri -. Siamo consapevoli dei sempre crescenti problemi che di anno in anno la scuola deve affrontare. Un mondo importante, che forma gli uomini del futuro, eppure con tante problematiche da sostenere. E iniziative concrete come la vostra vanno proprio incontro ad un bisogno, che non si può certo sanare in questa occasione, ma che serve a sensibilizzare le persone verso un bene comune così grande. E’ un gesto di welfare reale, al servizio della comunità».

“Anche noi, pensando al bene del nostro territorio, con il nostro sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni abbiamo accolto molto volentieri la proposta che ci è stata fatta – ha aggiunto il consigliere comunale Giuseppe Cozzini -. Auspichiamo che si possa ulteriormente sviluppare in futuro».

L’evento, peraltro, è stato preso come esempio da Confartigianato Lombardia, per essere esteso a tutta la regione, coinvolgendo le altre associazioni lombarde.

“E’ un’idea molto bella che ci è piaciuta subito – ha detto il professor Giovanni Radi in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Territoriale -. La scuola è un bene del territorio e questa iniziativa tende a valorizzare un ambito molto importante del tessuto socio-educativo”.

Il capogruppo Grafici di Confartigianato Cremona, Alceste Bartoletti, ha presentato nel dettaglio la seconda edizione del Banco Elementare: “Dopo il positivo riscontro ottenuto lo scorso anno, che ha visto la raccolta di un grande quantitativo di materiale, frutto della generosità di molte persone, il Gruppo Grafici ha ritenuto di riproporre l’iniziativa anche nel 2015, ma con una importante novità. Il progetto, infatti, in considerazione della dimensione provinciale di Confartigianato Cremona, è stato esteso sul territorio coinvolgento anche la zona casalasca: new entry di quest’anno è il Centro Commericiale Padano che, grazie alla collaborazione del supermercato Italmark, ospita al suo interno una giornata di raccolta”.

Il vice del Gruppo Grafici Palmiro Fanti ha poi ricordato la storia e il fine della raccolta: “Grazie alla positiva risposta dei centri commerciali coinvolti e degli ipermercati aderenti, possiamo raccogliere un buon quantitativo di materiale. Un piccolo tesoretto per le scuole a cui verrà destinato. Tutto il materiale offerto verrà infatti donato, d’accordo con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, il Comune di Cremona e il Comune di Casalmaggiore, ad istituti scolastici del nostro territorio, e quest’anno anche di quello casalasco. E’ un piccolo gesto personale, ma se sommato a tanti che possono farlo può raggiungere un ottimo risultato finale”.

I GIORNI DELLA RACCOLTA

• Sabato 28 marzo e 18 aprile – dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 15 alle 19 a Cremona presso il Centro Commerciale Cremona Po – uscita casse Ipercoop.

• Sabato 11 aprile – dalle ore 10 alle 12,30 e dalle ore 15 alle 19 a Casalmaggiore presso il Centro Commerciale Padano – uscita casse Italmark.

Promotori saranno i grafici associati a Confartigianato Cremona, riconoscibili da una pettorina appositamente predisposta per l’evento e presenti all’ingresso della Galleria dei Centri Commerciali con una postazione per la raccolta del materiale, i quali forniranno tutte le informazioni sull’iniziativa.

COSA SI RACCOGLIE

Chi vuole aderire all’iniziativa potrà acquistare uno dei seguenti prodotti: quaderni, risme di carta, matite, pennarelli, pastelli, colla, biro, gomme, temperamatite, righelli, forbici, ecc. e all’uscita consegnarli agli incaricati dell’Associazione Artigiani.
In base alla quantità e tipologia del materiale didattico raccolto, verranno successivamente individuate le scuole maggiormente bisognose alle quali effettuare la donazione.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti