Commenta

Avrà finalmente una casa Roberto, il cremonese senzatetto che dormiva sotto il ponte della stazione. Molti i cittadini che lo stanno aiutando

casa-roberto-evid

Ha finalmente trovato una casa, almeno in via temporanea, il giovane cremonese senzatetto che da tempo era costretto a dormire sotto il ponte ferroviario della stazione. Roberto, classe 1969, verrà sistemato, in via provvisoria e di emergenza, in un alloggio comunale a San Savino, con una concessione che ha decorrenza fino al 29 giugno e con un canone di 20 euro mensili. L’alloggio è tra quelli che il Comune può, per concessione della Regione, destinare a famiglie che necessitano di una urgente sistemazione abitativa, per questioni prettamente sociali non risolvibili con i tradizionali canali di accesso all’Erp.

Ma la cosa che davvero colpisce è la grande mobilitazione di cittadini cremonesi che, su iniziativa di Roberto Mariani (che già si era occupato di un altro caso simile qualche mese fa), hanno fatto quadrato attorno al 46enne, aiutandolo in tutti i modi possibili. Mariani infatti, grazie a Facebook e al gruppo ‘Non sei Cremonese se…’ ha radunato diverse persone, che si sono impegnate ad aiutare Roberto: chi si è recato presso il suo futuro alloggio per farvi le pulizie, chi si è impegnato a recuperare i mobili per arredarla, chi si è impegnato a mantenere i contatti con i servizi sociali del Comune, chi ha invece preso contatto con la Caritas per alcune necessità minori. Insomma, una vera e propria catena di solidarietà, che accompagnerà Roberto fino al suo insediamento nell’appartamento, non appena tutto sarà pronto.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti