Commenta

Tolti i domiciliari a 7 militanti di CasaPound, obblighi di firma e dimora

Tribunale-evi

AGGIORNAMENTO – Revocati i domiciliari ai militanti di Casa Pound accusati di rissa per i fatti del 18 gennaio. Su disposizione del giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Beluzzi, dopo gli interrogatori dei giorni scorsi, obbligo di dimora per Michael Gorini e obbligo di firma per Stefano Zaffanella, Riccardo Scandolara e Rubens Rubini, tutti difesi dagli avvocati Giuseppe Guarneri e Cristiana Speroni. Obbligo di firma anche per Matteo Bassanetti, Lorenzo Ranelli e Andrea Visigalli, difesi da Marcello Lattari.

Ancora ai domiciliari Gianluca Galli e Guido Taietti, accusati anche di tentato omicidio per quanto accaduto a Emilio Visigalli, l’esponente del Dordoni gravemente ferito il 18 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti