Commenta

Calo delle imprese attive, Cremona tra le province peggiori di Lombardia

evid

In provincia di Cremona il numero delle imprese attive al 31 marzo 2015 risulta decisamente inferiore a quello relativo allo stesso periodo del 2014. La variazione negativa è significativamente più marcata di gran parte di quelle delle altre province lombarde che hanno visto diminuire lo stock delle realtà attive. Complessivamente in Lombardia la variazione è nulla, il numero è stabile. Milano, con un +1,2%, e Monza e Brianza, con un +0,5%, trainano la ripresa. Diminuzione, ma sotto l’1%, in quasi tutte la altre province. Il territorio cremonese fa registrare un -1,5% (26852 imprese al 31 marzo 2015), la performance peggiore dopo quella di Como (-2%) e Sondrio (-1,8%). I numeri arrivano da un’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti