Commenta

Expo e nuovi orari dei treni: ritardi e poca informazione ai pendolari

pendolari-expo-evid

In vigore da lunedì mattina, i nuovi orari dei treni dei pendolari, cambiati per una miglior gestione dei treni per Expo, iniziano già a creare i primi problemi. Complice anche il maltempo, infatti, le tratte di Trenord sono state vittime di numerosissimi ritardi e della solita disinformazione.

Molti i commenti esasperati che si leggono dalla pagina twitter denominata Trenord Victim. Ma anche sulle pagine Facebook dei pendolari cremonesi non sono mancate le proteste. “Senza ovviamente comunicare nulla di ufficiale (perché noi siamo paragonati al manipolo di black block che ha messo a soqquadro la città a gennaio), da oggi sono cambiati gli orari di partenza di alcuni treni del mattino” si legge nella pagina di In Orario.

“Fino al 30 settembre (thanks to Expo) i treni della tratta subiranno variazioni di pochi minuti – si legge invece nella pagina dei pendolari della Cremona-Mantova -. Ad esempio il 2648 diventa 33448 con partenza da Cremona alle 6.55. Gli avvisi di TreNord non specificano quali corse cambieranno, abbandonano i pendolari al fai da te”.

Insomma, tanta pubblicità sui nuovi collegamenti di Expo ma poca informazione ai pendolari storici.

I NUOVI COLLEGAMENTI DI EXPO

Il piano straordinario di Trenord per Expo prevede 379 corse giornaliere per collegare Rho Fiera Expo Milano 2015 con tutta la Lombardia. Un’offerta complessiva quotidiana di 180mila posti, un treno ogni tre minuti in 20 ore di esercizio su 8 linee ferroviarie.

Su Rho Fiera convergono due tipologie di servizio, il suburbano e il regionale. Il servizio suburbano è assicurato dalle linee S5, S6, S11, S14, quest’ultima attivata proprio oggi, per un totale di 285 corse al giorno. Quello regionale è effettuato dalle linee in partenza da Milano Garibaldi per Varese, Arona e Luino e da Milano Centrale per Domodossola, per complessive 94 corse al giorno. Le stazioni del Passante Ferroviario, quelle di Rogoredo e Milano Porta Garibaldi intercetteranno il traffico ferroviario milanese, regionale e nazionale e saranno i punti di partenza per raggiungere Expo: 32 minuti da Rogoredo e 14 da Porta Garibaldi.

I biglietti speciali – Sono 3 i titoli di viaggio dedicati: 4,40 euro il biglietto andata e ritorno da tutte le stazioni di Milano per tutti i treni suburbani in ambito cittadino; 13 euro il giornaliero per viaggiare su tutti i treni Trenord (escluso Malpensa Express); 45 euro il biglietto utilizzabile per 5 giorni sulla rete ferroviaria regionale, che comprende anche un’andata e ritorno Milano-Malpensa Aeroporto. Completano l’offerta i biglietti integrati con i servizi Atm: treno + metropolitana + mezzi di superficie da 5, 8 e 10 euro.

I titoli di viaggio Trenord sono acquistabili online sul sito trenord.it e nei 655 punti vendita autorizzati, tra biglietterie nelle stazioni e rivendite. Annunciato anche, entro pochi giorni, il lancio della nuova App gratuita di Trenord. Sarà possibile pianificare il proprio viaggio e acquistare i biglietti, seguire la circolazione dei treni in tempo reale, consultare info live su arrivi e partenze dalle stazioni. La nuova App, in italiano e inglese, avrà a breve anche versioni in spagnolo, cinese, francese e tedesco.

A Milano Cadorna, Milano Garibaldi, Malpensa Aeroporto e Rho Fiera Expo Milano 2015 sono presenti punti informativi dedicati di assistenza clienti, completamente rinnovati negli ambienti e nelle configurazioni interne. A Rho Fiera sarà attivo dal 1° maggio ed è posto in prossimità della porta di accesso ad Expo.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti