Commenta

Export cremonese, occasioni fuori Ue Svizzera, Usa e Turchia mercati principali

export-evid

Oltre 2mila procedure di export verso Paesi al di fuori dell’Unione europea aperte da imprese della provincia di Cremona. Il quadro viene delineato da uno studio della Camera di commercio di Milano su dati Infocamere e Agenzia delle Dogane del 2014, studio che tiene conto dei mercati extraeuropei. Circa 46mila procedure a Milano, 14mila a Brescia, 12mila a Bergamo, 10mila a Monza e Varese, 8mila a Como, 4mila a Lecco e Mantova, 3mila a Pavia, mille a Lodi e Sondrio.

In provincia di Cremona attivo in questo senso il 9% del totale delle imprese, dato sotto la media regionale del 14%. I principali mercati per il territorio cremonese sono Svizzera, Stati Uniti e Turchia, rispettivamente sono coinvolte 177, 126 e 80 imprese (il 7,3, il 5,2 e il 3,3%). Tra i primi dieci Paesi dell’export extraeuropeo della provincia di Cremona anche Russia, Cina, Giappone, Emirati Arabi, Israele, Brasile e Australia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti