2 Commenti

Investita in via Sesto L'amante nei guai per lesioni gravissime

AGGIORNAMENTO – Sono stati denunciati dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali colpose gravissime due romeni coinvolti in un incidente costato ferite molto serie a V.V., 30 anni, romena residente a Sospiro. La giovane aveva trascorso la serata in un albergo di Cremona insieme al connazionale C.V., 27 anni, e verso le 5.30 stava per essere accompagnata a riprendere la propria auto per rientrare a Sospiro. Insieme alla coppia c’era e C.V., 25 anni, il fratello del 27enne, che era passato a prendere i due in albergo con la sua Ford Focus. Durante il tragitto, tra la 30enne e il 27enne è scoppiato un diverbio. Nel pieno della lite, la donna, che pretendeva che il rapporto tra i due si ufficializzasse, ha cercato più volte di bloccare la marcia del veicolo cercando di scendere in almeno tre occasioni. Una volta arrivati in via Sesto, dove era parcheggiata la sua auto, la donna è stata fatta scendere, ma alla ripartenza della Ford Focus ha tentato di aggrapparsi allo sportello posteriore sinistro per impedire ai due uomini di andarsene. Fatalmente, dopo aver perso la presa della maniglia dello sportello dell’auto, è caduta al suolo, venendo travolta dalla marcia del veicolo. Nel tremendo impatto, la 30enne è rimasta ferita gravemente alla testa. I due fratelli, dopo essersi accorti dell’investimento, l’hanno soccorsa e chiamato l’ambulanza. La 30enne è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Cremona dove si trova ricoverata in rianimazione. Per i due romeni è scattata la denuncia a piede libero per lesioni personali colpose gravissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Enzo

    E io pago….

  • Enzo

    E io pago….