Commenta

Effetto 'corso Garibaldi' alla scuola Mazzolari di via Corte

Il gioco dell’oca, mondo e dama: sono questi alcuni dei giochi di una volta riprodotti all’interno del cortile della scuola Mazzolari di via Corte. Un progetto, voluto dalle insegnanti e dalla dirigente scolastica Barbara Azzali, che ha visto impegnati i bambini dell’istituto da subito dopo Pasqua fino a pochi giorni fa nell’inventare, colorare e disegnare alcuni giochi tradizionali nel grande parco della scuola. Un’attività che si è svolta nel dopomensa e che ha visto i bambini protagonisti e lo saranno anche in futuro dato che questi giochi rimaranno a loro disposizione fino a fine anno scolastico. Un progetto che ha preso spunto dalla rigenerazione urbana di Corso Garibaldi, tanto che giovedì mattina ospite speciale dei bambini è stato il sindaco Galimberti che, insieme al vicesindaco Maura Ruggeri, ha giocato con loro per un momento ludico ma significativo. I bambini hanno accolto il sindaco con un vero e proprio comitato di benvenuto all’ingresso della scuola e per lui hanno preparato una lettera di ringraziamento.

“La rigenerazione urbana sperimentata in corso Garibaldi entra nelle scuole – ha detto il sindaco – Gli spazi vengono ripensati come luoghi di relazione anche a partire dai giochi disegnati per terra. Dopo ‘Il fiume urbano’ in corso Garibaldi, che ha ottenuto l’importante riconoscimento della Biennale Spazio Pubblico, anche quest’anno porteremo progetti di rigenerazione ancora in corso Garibaldi, in Largo Boccaccino e in corso Mazzini. Perché le strade e le piazze della nostra città devono essere riabitate dalle persone e dalla cultura”.

fband

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti