Commenta

Polemica sul camping di via del Sale 'Il cantiere non c'è, ma soldi usati altrove' Obiettivo Cremona presenta interrogazione al Comune

Monta la polemica per la mancata partenza del cantiere di ampliamento e rilancio del camping-ostello di via del Sale (vedi link in basso) e per lavori di riqualificazione avviati invece dal Comune a 700 metri di distanza ma inseriti sotto la dicitura “Valorizzazione della struttura ricettiva di via del Sale”. Al centro della questione, finita in un’interrogazione del gruppo di opposizione Obiettivo Cremona con Perri, c’è l’attività di riqualificazione del campo di basket di via dei Classici fatta rientrare, appunto, nelle operazioni del piano di “Valorizzazione della struttura ricettiva di via del Sale”, ossia del camping che aspetta ancora l’avvio del cantiere vero e proprio, atteso già ad aprile 2015 secondo un cronoprogramma con fine lavori fissata il 19 luglio 2015, ma non ancora partito quando l’estate caratterizzata dall’Expo è dietro l’angolo.

“I lavori al campo di basket – si legge in una nota di Obiettivo Cremona con Perri, cioè dei consiglieri Maria Vittoria Ceraso, Luigi Amore e Andrea Sozzi – hanno sollevato molte perplessità tra i residenti del quartiere in merito alla necessità di un intervento su una struttura sportiva utilizzata a livello amatoriale che avrebbe al massimo potuto essere migliorata attraverso una sostituzione dei canestri rotti (intervento tra l’altro già eseguito più volte nel corso degli anni ma oggetto di frequenti atti di vandalismo). A detta di molti meglio sarebbe stato investire risorse sulla riqualificazione dei due parchi giochi, molto frequentati dalle famiglie anche per la presenza nelle immediate vicinanze di una scuola materna e di un nido”.

“Tra l’altro – aggiungono Ceraso, Amore e Sozzi – dal cartello di cantiere si legge che i lavori rientrano nell’ambito del progetto di ‘Valorizzazione della struttura ricettiva di via del Sale’. In effetti, l’importo complessivo dei lavori indicati sul cartello in 372.516,50 euro non può che indurre a pensare che si tratti di risorse attinte da altro progetto, anche se ci si chiede come sia possibile che risorse destinate a lavori, peraltro non ancora iniziati, possano essere anche solo in piccola parte dirottate su una struttura sportiva che nulla c’entra con l’ostello di via del Sale. Ecco perché abbiamo ritenuto opportuno presentare un’interrogazione scritta all’Amministrazione, affinché chiarisca qual è stato l’iter procedurale che ha portato all’investimento di risorse nella riqualificazione del campo da basket e per quale importo”.

“Perché non si è investito su altre strutture nelle vicinanze del camping per le quali società sportive chiedono da tempo interventi?” e “perché non ci si è attivati per gli interventi richiesti dal Comitato di quartiere?” si domandano i consiglieri di opposizione. “Ci sembra doveroso chiedere come mai – concludono Ceraso, Amore e Sozzi – si è deciso di investire risorse proprio su quella struttura sportiva utilizzata a livello amatoriale rispetto ad altre strutture, come ad esempio quelle collocate in zona piscina comunale, limitrofe all’ostello, e utilizzate da società sportive che da anni chiedono un investimento per le suddette strutture. Non ci risulta tra l’altro che il Comitato di quartiere sia stato in alcun modo informato dell’intervento a fronte anche del fatto che la riqualificazione del campo da basket non è mai stato oggetto di richieste del Comitato, che ha sollecitato invece l’Amministrazione rispetto ad altri interventi all’interno del quartiere. In particolare per il Parco Sartori il Comitato si è sempre speso per la riqualificazione dei giochi e dell’arredo urbano”.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE



© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti