Commenta

Il Festival delle orchestre amatoriali approda a Cremona dal 4 al 7 giugno Prima volta in Italia

Dal 4 al 7 giugno Cremona ospita la X edizione del Festival Europeo delle Orchestre Amatoriali. Inserita nell’ambito del progetto Masterclass per Expo 2015, la manifestazione si tiene per la prima volta in Italia.

Il Festival si aprirà ufficialmente con una cerimonia inaugurale il 4 giugno, alle ore 18.30, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, dove gli ospiti saranno accolti dal sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e dal Presidente della Camera di Commercio di Cremona, Gian Domenico Auricchio, e proseguirà con un concerto nella Chiesa di S. Agostino alle 19.30. Saranno presenti i Consoli Generali di Svizzera, Massimo Baggi, e di Germania, Peter Dettmar, e il vice Console di Norvegia, Barbara Rossi.

Grazie al  Festival Europeo delle Orchestre Amatoriali, che per la prima volta si tiene in Italia, Cremona si consolida come capitale mondiale della musica con un respiro giovane, internazionale e innovativo. Musicisti che si esibiranno con concerti in diversi punti della città, visiteranno le botteghe liutarie e musei, avranno modo di vivere l’atmosfera unica che si respira a Cremona e nel suo territorio. I musicisti proveranno brani musicali in seminari di orchestre, realizzati ad hoc, e si esibiranno in diversi luoghi della città. I concerti saranno aperti al pubblico e gratuiti.

I numeri. 22 orchestre e oltre 700 musicisti provenienti da provenienti da ben 13 paesi europei: Svizzera, Norvegia, Germania, Italia, Olanda, Estonia, Bulgaria, Austria, Repubblica Ceca, Irlanda, Finlandia, Belgio e Liechtenstein. Questi alcuni numeri del festival.

Gli organizzatori. Masterclass per Expo 2015 è un’iniziativa che vede in prima linea la Camera di Commercio e il Comune di Cremona, organizzato in collaborazione con Regione Lombardia e Unioncamere, Comune di Casalmaggiore e Comune di Crema, Distretto culturale e  Distretto della Musica, Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” Cremona, Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona, Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari, Fondazione Stauffer, Fondazione “Città di Cremona”, Istituto di Istruzione Superiore “Antonio Stradivari”, Coro “Costanzo Porta”, Touring Club, Confcommercio Cremona e Associazione “Le Botteghe del Centro”. Il ricco programma del Festival si colloca nell’ambito del progetto “Le eccellenze del territorio cremonese per Expo 2015” a valere sul Bando per l’attrattività turistica per Expo 2015 cofinanziato da  Regione Lombardia.

I commenti. “Nell’anno di Expo – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Cremona Gian Domenico Auricchio – Cremona e la provincia si presentano come palcoscenico ideale per i tanti musicisti e appassionati di musica che vogliono vivere l’esperienza unica di suonare nella terra di Stradivari. Diffondere il brand di Cremona  e il territorio provinciale  che ha nella musica, nella liuteria e nell’arte organaria i suoi elementi identificativi, è uno degli obiettivi che la Camera di Commercio vuole perseguire nella convinzione che si tratti di un punto di forza da sfruttare in un’ottica di marketing territoriale”.

“In questa occasione – dichiara il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti – mi piace citare le parole del Maestro Riccardo Muti sull’etimologia del termine sinfonico, ‘sun phonos’ che significa suonare insieme. Tante parti diverse l’una dall’altra ma che muovendosi contemporaneamente e non disturbandosi tra loro, bensì aiutandosi, producono il bello con la B maiuscola. L’armonia è concetto comune, non individualistico. L’insegnamento della musica è instillare un principio civico fondante di una società partecipata e rispettosa. In un’orchestra tutti contribuiscono all’armonia totale. E la dissonanza come momento di tensione e di crisi c’è e ci deve essere per poi però confluire in una consonanza. Allora usciremo dalla nebbia. E allora Cremona è come un’orchestra con il sistema musicale e liutario unico nel suo genere, con la formazione musicale e liutaria, le università, i laboratori di ricerca, il Museo del Violino, la casa di Stradivari, il sistema museale, la scuola di liuteria, le 150 botteghe liutarie, il Teatro Ponchielli e l’auditorium del Museo del Violino, il Concorso Triennale internazionale di liuteria, la Fondazione Stauffer. Un sistema unico che è importante per il nostro territorio, per il nostro Paese e per tutta l’Europa. Cremona, terra di Monteverdi e di Stradivari, è il centro dei giovani musicisti e dei loro insegnanti perché a Cremona è possibile vivere un’esperienza importante dentro l’arte, la storia, la bellezza e la natura. Sono certo che le orchestre provenienti da ogni parte d’Europa troveranno qui un territorio ricchissimo di eventi, a vocazione sovraterritoriale e internazionale, eccellenza nella formazione musicale, città di tradizione e di futuro”.

“L’augurio è che queste straordinarie orchestre amatoriali – spiega il Sindaco di Crema Stefania Bonaldi – trovino sempre col tempo nuova linfa vitale, giovani che possano appassionarsi e portare avanti i ricordi, le tradizioni, le passioni ed i sogni dei nostri padri. La qualità della vita di un territorio la si evince anche da questo, dalla capacità di ricordare il passato da cui trarre esempio per un futuro migliore.”

La storia. Il Festival delle Orchestre Europee è organizzato, ogni tre anni, da EOFed, European Orchestra Federation, fondata nel maggio del 2009 con sede in Lussemburgo. L’ EOFed rappresenta più di 20 paesi europei con più di 5000 orchestre e diverse decine di migliaia di musicisti amatoriali di tutte le età. Un’associazione di orchestre amatoriali europee nata con l’intento di sostenere ed incoraggiare i giovani e chi fa musica a livello amatoriale, soprattutto ensemble di musica da camera, orchestre da camera e sinfoniche. Si prefigge di favorire i contatti, stimolare ed offrire occasioni per la conoscenza  reciproca, rafforzare i legami, tra musicisti ed orchestre, con un’attenzione speciale rivolta ai giovani. Accoglie tra i suoi membri orchestre,  gruppi e musicisti singoli.

L’ELENCO DELLE ORCHESTRE

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti