2 Commenti

Incidenti sul peduncolo, Lanfredi: verificare sicurezza tracciato

Foto: Sessa

Emergenza incidenti sul peduncolo A lanciare l’allarme è Lucia Lanfredi, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, che lunedì ha presentato una interrogazione a risposta orale, in cui rileva “con preoccupazione che il giorno 11 maggio 2015 si è verificato l’ennesimo incidente stradale che ha coinvolto un mezzo pesante adibito al trasporto di “coils”, pesanti rotoli di acciaio da 25-30 tonnellate l’uno. L’incidente è avvenuto sulla tangenziale ovest di Cremona, sul tratto di strada noto ai cittadini come “Peduncolo” che collega la zona industriale di Cavatigozzi-Spinadesco alla S.S. 415 Paullese: la sbandata del TIR ha interessato tutte e quattro le corsie del “Peduncolo” con perdita del carico. Anche in questa occasione, fortunatamente, si registrano solo ferite lievi all’autista del Tir, unico mezzo coinvolto su una strada notoriamente molto trafficata. Questo incidente è l’ultimo di una serie di otto incidenti che dal 2013 vede coinvolti, anche con perdite di carico,  mezzi adibiti allo stesso tipo di trasporti pesanti”.

In ordine di data gli altri incidenti si sono verificati nei giorni: 24 febbraio 2015 alle  ore 14.30 circa sulla S.S. 415 Paullese in uscita dal “Peduncolo” in direzione Milano; 22 gennaio 2015 a Cremona all’altezza della rotatoria Ipercoop Cremona-Po; 28 gennaio 2014 alle ore 5.30 nei pressi di una rotatoria fra Maleo e Pizzighettone; 19 novembre 2013 nel primo pomeriggio con rovesciamento su un lato di un TIR nel piazzale antistante l’acciaieria Arvedi; 05 novembre 2013 alle ore 14.30 lungo la S.S. 234 Codognese con direzione Acqaunegra Cremonese; 05 settembre 2013 sulla Castelleonese, con la perdita di sei coils da 1 tonnellata, all’altezzza di una rotatoria alle porte della città; 24 giugno 2013 alle ore 18.30 alla rotatoria sulla tangenziale di Cremona, altezza quartiere Cambonino.

A questo proposito: “Si chiede di conoscere se le autorità preposte alla sicurezza della circolazione stradale hanno appurato le cause di questa grave serie di incidenti che, data la qualità ed il peso della merce  trasportata, mettono a rischio la sicurezza e la vita anche di altri automobilisti – evidenzia Lanfredi -. Si chiede di sapere se tra le cause degli incidenti vi è la qualità della infrastruttura stradale, delle rotatorie, dei tratti di strada dove si sono verificati i citati incidenti. Si chiede di conoscere quanto è stato verbalizzato in merito dagli organi preposti alla sicurezza della circolazione stradale acquisendo la relativa documentazione dalla Polizia Stradale, dai Vigili del Fuoco, dalla Polizia Locale intervenuti sul luogo degli incidenti. Si chiede di conoscere quali iniziative il signor sindaco ha attivato al fine di rendere maggiormente sicuro l’utilizzo della rete stradale che interessa la città di Cremona”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Forse il problema è nei camionisti più che la strada…..

  • Sorcio Verde

    Forse il problema è nei camionisti più che la strada…..