Commenta

Piccinini alla Pomì, c'è la firma: venerdì presentazione in Baslenga

Sopra Francesca Piccinini con la nuova maglia Pomì e ai tempi della Foppapedretti Bergamo

Finalmente è arrivato il momento del nero su bianco per l’acquisto sicuramente più eclatante della nuova Pomì, almeno a livello mediatico. Francesca Piccinini ha firmato il contratto che la lega a Casalmaggiore per la prossima stagione, e verrà presentata alla stampa e ai nuovi tifosi venerdì 12 giugno alle ore 12 presso la sede VBC in Baslenga.

Il presidente Boselli Botturi aggiunge quindi un altro tassello nel roster che sarà chiamato a difendere il titolo italiano appena conquistato e a cimentarsi per la prima volta in una competizione oltre frontiera, nientemeno che la Champions League. Un’esperienza quella della Piccinini che, unitamente a quella portata dal nuovo tecnico Barbolini, servirà sicuramente per affrontare al meglio le nuove sfide.

Francesca Piccinini è nata a Massa il 10 gennaio del 1979, e proprio nella locale Robur la schiacciatrice ha esordito in serie D quando aveva solo 12 anni. Nel ’93 il passaggio in A1 a Carrara, con l’esordio a nemmeno 15 anni. Due anni dopo la prima convocazione in Nazionale, e contemporaneamente il passaggio a Reggio Emilia, dove rimane una sola stagione, come farà poi a Modena, a Spezzano e a Paranà, in Brasile. Nel ’99 inizia la lunga esperienza a Bergamo, che dura per ben 13 stagioni consecutive. Nel 2012 si trasferisce a Chieri, quindi le ultime due stagioni a Modena. Nel frattempo colleziona ben 469 presenze con la Nazionale.

Il palmarès è impressionante, sia in Nazionale (spiccano un oro Mondiale, uno Europeo e una Coppa del Mondo) che nei club (5 Champions League, 4 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Supercoppe italiane, 1 Coppa Cev, 1 Coppa delle Coppe e 1 Supercoppa europea). Una notorietà che le è valsa anche la nomina a Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana e il Collare d’Oro del Coni al merito sportivo, e che l’ha lanciata oltre i confini della pallavolo grazie anche all’indiscutibile avvenenza.

A 36 anni è molto motivata e fisicamente integra, come dimostrano le recenti performance. Nella scorsa stagione ha spiccato sia per punti all’attivo che in ricezione: è stata 18ª in A1 per punti totali, 13ª per attacchi vincenti, 10ª per ricezioni perfette, 7ª per ricezione (media ponderata) e infine 8ª assoluta nel ruolo di schiacciatrice secondo l’indice calcolato dal sito della lega volley.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti