4 Commenti

Sorpresa in Consiglio Slitta approvazione delle delibere Tari

E’ slittata l’approvazione delle tre delibere di consiglio comunale relative alla Tari, la tariffa rifiuti e precisamente l’approvazione del piano economico finanziario di Aem Gestioni relativo al servizio di nettezza urbana; le tariffe Tari 2015 e le modifiche il regolamento Tari (una delle componenti della Iuc). Il consigliere di Ncd Federico Fasani ha posto infatti una mozione d’ordine sulla necessità di posticipare le delibere alla presentazione e discussione del nuovo regolamento di nettezza urbana che avverrà nelle prossime sedute della commissione Ambiente, già convocate. “Com’è possibile approvare prima un piano finanziario, a prescindere dai contenuti del regolamento?”, ha detto il consigliere. “Molte cose non sono ancora note in merito all’estensione del servizio di raccolta differenziata. Ad esempio, non si sa quanti condomini aderiranno alla proposta di pagare un supplemento al gestore per continuare la raccolta rifiuti nelle aree interne. E i costi evidentemente dipendono anche da queste cose.  Se non si conoscono le modalità di raccolta, come è possibile andare ad approvare il piano finanziario che da queste modalità dipende?” Fasani ravvisa un disprezzo delle regole democratiche nella volontà di far anticipare il voto sul piano finanziario rispetto alle modalità di svolgimento del servzio. “Scelta ideologica”, ribadisce il consigliere di opposizione, quella della differenziata al 100% a prescindere dal contesto.

Temporaneo inciampo quindi, per la giunta Galimberti, sulla rigida tabella di marcia dell’estensione della raccolta differenziata a tutta la città, che riguarderà dal 1 luglio le aree urbane limitrofe a quelle dove il porta a porta è già attivo da anni (ad esempio zona Via Dante – Vecchia Dogana; Bagnara; Boschetto) e dal 1 ottobre il centro storico. Come ha spiegato il segretario comunale Pasquale Criscuolo, anche se dal punto di vista formale si sarebbe potuto procedere nella trattazione delle delibere – dato che il Piano economico finanziario ha un carattere previsionale – per motivi di opportunità ha invitato ad approvarle il 22 giugno prossimo quando sarà all’ordine del giorno anche il nuovo Regolamento di nettezza urbana.

g.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremona ai cremonesi

    Intanto che discutete di questo, e’ da 1 settimana che nn si passa a raccogliere la plastica in via amidani/massarotti, o almeno dove abita la mia compagna. Si

    • Cremona ai cremonesi

      Si porrebbe sapere il perché almeno? Noi la tassa la si paga comunque

  • Cremona ai cremonesi

    Intanto che discutete di questo, e’ da 1 settimana che nn si passa a raccogliere la plastica in via amidani/massarotti, o almeno dove abita la mia compagna. Si

    • Cremona ai cremonesi

      Si porrebbe sapere il perché almeno? Noi la tassa la si paga comunque