2 Commenti

Le telecamere non fermano i vandali A Sant'Agostino ancora bravate notturne

Le telecamere non fermano i vandali in zona Sant’Agostino. Nonostante l’installazione degli occhi elettronici proseguono gli atti che provocano degrado nell’area attorno all’elementare Capra Plasio e alla chiesa. Cittadini raccontano di nuove bravate notturne con conseguenti muri imbrattati. Ma non solo.

Scritte sono comparse di recente per l’ennesima volta sui muri esterni della scuola, sia nel tratto angusto che collega a via Plasio che sulla larga facciata ripresa dalle telecamere. Nel mirino dei vandali anche i muri delle abitazioni. In piazza Sant’Agostin e nelle strade limitrofe, ad esempio via Breda.

Di più. Diverse volte nelle ultime settimane i cittadini si sarebbero trovati di fronte a sporcizia, tracce di bivacco, in piazza, nei pressi delle panchine. E ad angoli, nelle vie vicine, trasformati in gabinetti a cielo aperto.

L’installazione delle telecamere nella piazza, un annetto fa, sembra aver diminuito la portata del degrado e la frequenza degli atti di inciviltà, ragiona un cittadino, ma servirebbe qualche pattugliamento in più nella zona, soprattutto di notte.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremona ai cremonesi

    Cominciare con il bastone a fare capire come si deve stare al mondo, in questo caso prendere il colpevole e tirargli via la falange con la quale ha premuto il bottone della bomboletta.

  • Cremona ai cremonesi

    Cominciare con il bastone a fare capire come si deve stare al mondo, in questo caso prendere il colpevole e tirargli via la falange con la quale ha premuto il bottone della bomboletta.