Commenta

La paura corre lungo i binari: le linee cremonesi tra le più pericolose Indetto sciopero per martedì 16 E dalle 19 non si controllano più i biglietti

Le linee cremonesi tra le più a rischio di violenze. Secondo le graduatorie, infatti, appena dopo la Bergamo-Brescia (con 20 episodi di violenza solo nel mese di maggio), c’è la Cremona-Treviglio, dove gli episodi sono stati 15; seguono la Brescia-Verona (13), la Milano-Cremona-Mantova (12) a la Milano-Voghera (11). Sommando tutto, mettendo insieme oltre alle aggressioni, liti, spintoni, furti, vandalismi, situazioni difficili nelle stazioni e vandalismi si arriva oltre i 150 episodi.

Intanto da parte dei sindacati prosegue la mobilitazione, dopo la vicenda dei due ferrovieri aggrediti a colpi di machete da parte di passeggeri che viaggiavano senza biglietto. Una situazione di tensione sempre più forte e di grande insicurezza. Martedì 16 giugno i ferrovieri incroceranno quindi le braccia dalle 9 alle 17, per lo sciopero promosso da Orsa (Organizzazione sindacati autonomi e di base).

La Cisl invece ha annunciato che dallo scorso venerdì non si fa più il controllo del biglietto dopo le 19, in quanto a quell’ora anche la stazione della polizia ferroviaria chiude i battenti. Scatta il “turno della paura”, quello in cui i ferrovieri sono soli di fronte al pericolo, anche se ora l’azienda ha incrementato la sicurezza interna.

LaBos

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti