Commenta

Scontri al corteo Matteo Pascariello ottiene i domiciliari

E’ uscito dal carcere per i domiciliari, Matteo Maria Pascariello, il 24enne bolognese residente a Lecce arrestato l’11 giugno scorso dalla polizia per i disordini del 24 gennaio durante il corteo organizzato dal centro sociale Dordoni. Dunque Pascariello, ritenuto vicino al collettivo Hobo, ha lasciato il carcere della Dozza per la misura meno afflittiva degli  arresti domiciliari a Lecce. Nell’interrogatorio di garanzia, il 24enne, difeso dall’avvocato Francesco Calabro, aveva ammesso la sua presenza a Cremona, ma aveva negato la premeditazione dei danneggiamenti alla Banca di Credito Cooperativo del Cremonese, alla filiale di Cariparma, al bancomat di una sede di Unicredit e al comando della municipale. Resta sempre in carcere, invece, l’altro arrestato, Mauro Renica, assistito dall’avvocato Stefania Amato. Interrogato per rogatoria nel carcere di Canton Mombello a Brescia, il 31enne bresciano appartenente al centro sociale Magazzino 47 si era avvalso della facoltà di non rispondere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti