Commenta

Zanzare, ordinanza del Comune: occhio ai depositi d'acqua Multe fino 500 euro

Per combattere le malattie portate dalle zanzare il sindaco di Cremona prescrive una serie di precauzioni, onde evitare diffondersi di virus come il Chikungunya, Dengue e West Nile. E lo fa attraverso un’ordinanza in cui impone a tutti coloro che hanno dei punti di raccolta di acque meteoriche (dai sottovasi dei giardini del privato cittadino alle attività commerciali) di non abbandonare contenitori che possano raccogliere l’acqua piovana, o comunque di svuotarli sempre tempestivamente. Le acque presenti in tombini, sistemi di scarico e altro, dovranno essere opportunamente trattati con sistemi larvicidi, oppure sigillati.

Anche le aree verdi dovranno essere correttamente manutenute, sgombere di rifiuti o erbacce. Chi invece conduce un orto, dovrà effettuare innaffiature dirette con la pompa o utilizzando contenitori che andranno poi svuotati. Le precauzioni relative ai contenitori riguardano però tutte le attività industriali, artigianali e commerciali: è assolutamente vietato abbandonare all’esterno qualsiasi tipo di oggetto che possa riempirsi di acqua.

Molto dure le sanzioni previste per chi non rispetta l’ordinanza, che vanno dagli 80 ai 480 euro di multa. Il compito dei controlli spetta alla Polizia Municipale. Il provvedimento sarà in vigore fino al 31 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti