Commenta

Maratonina di Cremona: una giornata di sport ma anche tanta cultura

maratonina

Non solo corsa a Cremona, domenica 18 ottobre la città sarà invasa dai runners della classica maratonina, che, insieme a parenti e amici, avranno l’imbarazzo della scelta tra le varie offerte collaterali a loro disposizione.

Si consolida il sodalizio tra l’organizzazione della manifestazione, che spegne quest’anno la quattordicesima candelina, e il Comune di Cremona; una collaborazione volta promuovere il patrimonio locale rendendo così indimenticabili le giornate trascorse a Cremona.

In occasione della manifestazione sarà disponibile un biglietto cumulativo ridotto al costo di 10 euro per la visita di tre delle eccellenze culturali cittadine: il Museo Civico Ala Ponzone, il Museo Archeologico e il Museo del Violino (5 euro la seconda opzione per chi non intenda visitare quest’ultimo gioiello della tradizione cremonese).

La Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone, con sede nel cinquecentesco Palazzo Affaitati, offre al visitatore oltre duemila opere tra quelle raccolte dalla famiglia Ponzone e quelle provenienti da alcune chiese cremonesi soppresse. Qui è possibile compiere un vero e proprio viaggio nel tempo attraverso sculture, affreschi, dipinti e tavolette da soffitto che dal Medio Evo al Quattrocento – Bembo, Campi e Boccaccino, accompagnano chi le osserva fino all’Ottocento – Gorra e al Novecento – Vittori e Rizzi, passando per la locale cultura seicentesca – Cerano e Procaccini.

In questo spettacolo visivo, una delle opere più note è sicuramente “L’ortolano” di Giuseppe Arcimboldo, che si presenterà in una esposizione unica. Appena rientrato dall’Expo il famoso quadro “Scherzo di ortaggi” si potrà gustare in un modo speciale, musicale. L’Arcimboldo sonoro consiste in una particolare installazione che consentirà al visitatore che si avvicina al dipinto di essere sorpreso dalla musica come critica sonora. Un commento sonoro inteso come un valore aggiunto, che ha origine e potenzia l’esperienza emozionale della visione dell’opera (e dell’ascolto) e che crea un “discorso” critico e interpretativo al dipinto stesso. Già perché solo a Cremona i quadri si ascoltano.

Inoltre in anteprima sabato 17 ottobre 2015 la mostra “Vincenzo Campi e la nascita della natura morta” con un convegno dedicato. Da novembre 2015 a febbraio 2016, vi sarà l’esposizione vera e propria alla Pinacoteca.

Non è da meno il Museo Archelogico di Cremona, ospitato nella chiesa di San Lorenzo, sconsacrata alla fine del XVIII secolo, e nella annessa cappella Meli. Gli scavi avviati nel 1962 hanno portato alla luce i resti di una chiesa antecedente a quella ospitante, un edificio cimiteriale paleocristiana , una necropoli romana del I secolo. Attraverso i vari reperti recuperati nel corso del tempo a Cremona e qui conservati, viene rivelata l’immagine di questa città fino al 218 a.C., anno in cui è stata fondata da Romani.

E, da ultimo, l’eccellenza e la peculiarità cremonese: il Museo del Violino Antonio Stradivari. Fondato nel nome del miglior liutaio al mondo che proprio qui ebbe i natali e fisse fino alla morte, questa casa della musica è gestito dall’omonima Fondazione, il cui intento è la tutela e la promozione della liuteria cremonese classica e contemporanea. Concorsi, mostre, convegni e concerti fanno infatti da eco alla storica eccellenza artigianale liutaia cittadina e, dal tardo Rinascimento, si è conservata intatta fino ai giorni nostri.

C’è quindi solo l’imbarazzo della scelta per nutrire non soltanto il corpo, ma anche lo spirito e la conoscenza personale. Un’offerta completa che spazia in diversi ambiti, e che è rivolta non esclusivamente a chi corre, ma anche – anzi soprattutto, a chi accompagna il runner: finalmente un’occasione speciale rivolta a tutta la famiglia e agli amici degli atleti al via della Mezza Maratona Città di Cremona. Non c’è davvero modo di annoiarsi: prima o dopo la gara in compagnia del runner, oppure durante la corsa in attesa dell’arrivo, sarà un piacere perdersi tra le bellezze artistiche cremonesi per scoprire gli angoli mozzafiato che regala questa incantevole città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti