Commenta

Falsi incaricati dell'Unione Ciechi chiedono offerte, attenzione

telefono

Attenzione a chi si spaccia per incaricati dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e al telefono chiede offerte per l’associazione. A lanciare l’allarme è la presidente Uici Cremona Flavia Tozzi a cui sono arrivate diverse segnalazioni. “Non si tratta di nostri incaricati”, si legge nel comunicato Uici, “ci dispiace immensamente che avvengano simili episodi, di cui noi non siamo responsabili e che purtroppo finiscono per danneggiarci, in quanto influenzano negativamente l’opinione pubblica nei nostri confronti”.

I canali ufficiali tramite i quali è possibile, per chi lo desidera, effettuare offerte o donazioni sono i seguenti:

5 per mille sulla dichiarazione dei redditi scrivendo nell’apposita casella il codice fiscale 80006560199;

Buona Usanza sul codice IBAN dell’associazione:IT 78 D 05034 11410 000 000 200463;

sul c.c. postale N. 11020260;

acquistando un biglietto della lotteria nazionale Louis Braille, estrazione del 10 Settembre 2015, presso le normali ricevitorie o in alcuni bar tabacchi o presso la sede dell’Uici di via Palestro 32 a Cremona;

tramite Raccolta fondi, in alcuni periodi dell’anno, autorizzate e rese note tramite i media e pubblicate anche tramite il sito internet www.uicicr.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti