Commenta

Traffico di droga: preso l'albanese Hysa Bardhi, arrestato in un bar

polizia-notte

Un arresto su mandato di cattura internazionale è stato effettuato ieri dagli agenti della squadra mobile di Cremona guidati dal commissario capo Nicola Lelario. A finire in manette è stato Hysa Bardhi, 50enne albanese pluripregiudicato, destinatario di un provvedimento ai fini dell’estradizione. Il suo nome era inserito in una banca dati, e i poliziotti, che erano sulle sue tracce, l’hanno trovato e arrestato all’interno di un bar di Cremona. L’uomo, secondo l’accusa, sarebbe il complice di un italiano che tempo fa era stato arrestato in Albania perché trovato in possesso di 10 chilogrammi e mezzo di cannabis. Per gli inquirenti, Bardhi sarebbe proprio colui che aveva procurato e messo la sostanza nella macchina del complice. Ora il 50enne si trova rinchiuso nel carcere di via Cà del Ferro in attesa di essere estradato in Albania.

Bardhi, noto con il soprannome di ‘lo zio’, e’ un boss della mala albanese della droga. Era già stato arrestato tre anni fa per spaccio. Nella cantina di un condominio di via Vitali dove era stata segnalata la sua presenza custodiva in una cassetta del pesce 1 chilogrammo e 2 etti di cocaina purissima ancora da tagliare del valore sul mercato all’ingrosso di 65mila euro. La droga era destinata al mercato cremonese.

Sara Pizzorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti