Commenta

Ironia e divertimento al Trecchi con Elio e Roberto Prosseda

prosseda-e-elio

Una serata all’insegna dell’ironia fin dal momento delle presentazioni, quella di venerdì nel cortile di palazzo Trecchi, per il nuovo appuntamento del festival musicale “Acque Dotte”. Protagonisti il pianista Roberto Prosseda ed Elio, frontman della storica band milanese “Elio e le storie tese”.

“La laguna di Venezia” il nome del concerto proposto, un viaggio divertente ma pur sempre raffinato nella storia della musica classica, da Rossini a Mozart, passando però a canzoni tradizionali giapponesi e persino a odi musicali alla zanzara, al criceto, al moscerino. Cortile di palazzo Trecchi gremito, e pubblico in visibilio, per una serata certo diversa dal solito. Forse in pochi lo sanno, ma Elio è diplomato in flauto traverso al conservatorio di Milano. Grande cultore di tutta la musica, alterna la tv e la sua band a concerti come quello cremonese di ieri sera.

Giovanni Rossi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti