Commenta

Dal vescovo nuove nomine nelle parrocchie del territorio cremonese

La curia vescovile di Cremona

Il Vescovo di Cremona, monsignor Dante Lafranconi, con decreti in data 25 luglio, ha nominato: don Adolfo Vincenzo Cavalleri collaboratore parrocchiale delle Parrocchie “S. Maria Assunta” in Sabbioneta, “S. Giorgio martire” in Breda Cisoni, “S. Gerolamo” in Ponteterra, “S. Antonio abate” in Villa Pasquali; don Massimo Sanni parroco delle Parrocchie “S. Maria Immacolata” in Calvatone, “S. Francesco” in Romprezzagno e “SS. Antonio e Ambrogio” in Tornata; don Michele Rocchetti vicario parrocchiale della Parrocchia “Santi Clemente e Imerio” in Cremona.

Inoltre, con decreto in data 29 luglio, ha nominato don Alessandro Bertoni vicario parrocchiale delle Parrocchie “S. Maria Assunta” in Piadena, “S. Eufemia” in Drizzona e “Cattedra di S. Pietro in Roma” in Vho di Piadena.

BIOGRAFIE DEI SACERDOTI

Don Vincenzo Cavalleri è nato il 2 febbraio 1950 a Castelnuovo del Zappa. Ordinato sacerdote il 22 giugno 1974, ha iniziato il proprio ministero pastorale come vicario a Cremona, nella parrocchia di S. Abbondio. Nel 1991 è diventato parroco di Gadesco e Pieve Delmona; nel 2003 il trasferimento a Calvatone. Dal 2005 era anche parroco in solido di Tornata e Romprezzagno. Ora mons. Lafranconi l’ha destinato, come collaboratore parrocchiale, alle comunità di Sabbioneta, Breda Cisoni, Ponteterra e Villa Pasquali, dove collaborerà con il parroco don Samuele Riva, il nuovo vicario don Alessandro Maffezzoni e il collaboratore parrocchiale don Ennio Asinari.

Don Massimo Sanni è nato a Bozzolo (Mn) il 20 maggio 1974. Ordinato sacerdote il 17 giugno del 2000, ha iniziato il proprio ministero pastorale a Viadana come vicario della parrocchia S. Pietro apostolo. Nel 2008 il trasferimento, sempre come vicario, nelle parrocchie di Piadena, Drizzona e Vho. Ora mons. Lafranconi l’ha promosso parroco, affidandogli la cura d’anima delle comunità di Calvatone, Tornata e Romprezzagno, succedendo a don Vincenzo Cavalleri.

Don Michele Rocchetti è nato il 5 giugno 1987 a Treviglio (Bg). Originario della parrocchia di Caravaggio, è stato ordinato sacerdote l’8 giugno 2013. Prete novello è stato inviato dal vescovo Lafranconi a Roma per approfondire gli studi nell’ambito della Teologia del matrimonio e della famiglia. Al rientro in diocesi il Vescovo l’ha destinato come vicario a Cremona della parrocchia di S. Imerio, in sostituzione di don Antonio Bislenghi, diventato parroco di Annicco e Grontorto. Don Rocchetti collaborerà con il parroco don Giuseppe Nevi, che è anche responsabile dell’Ufficio diocesano per la pastorale familiare.

Don Alessandro Bertoni è nato il 7 dicembre 1977 a Codogno (Lo). Cresciuto nella parrocchia della Beata Vergine del Roggione, nell’omonima frazione di Pizzighettone, è diplomato all’IPIALL Stradivari di Cremona come tecnico per l’industria del mobile e l’arredamento; nel 2002 si è laureato in Design al Politecnico di Milano. Dopo il servizio civile nella Croce Rossa Italia, ha svolto alcuni lavori: prima come operaio e impiegato in aziende tessili, poi come impiegato commerciale in un’azienda di imballaggi per alimenti; nel settembre del 2008 l’ingresso in Seminario.

Durante gli anni di formazione ha prestato servizio pastorale nella parrocchia cittadine dello Zaist (2008/9), del Boschetto (2010/11) e di S. Michele (2012/13), a Formigara (2009/10) e a Castelverde (2013/14). Per due anni, inoltre, si è occupato del Centro diocesano vocazioni. Ordinato diacono il 27 settembre 2014, ha quindi prestato servizio nelle comunità di Vicomoscano, Quattrocase, Casalbellotto e Fossa Caprara.

Ordinato sacerdote lo scorso 13 giugno nella Cattedrale di Cremona, don Bertoni inizierà il proprio ministero come vicario delle parrocchie di Piadena, Vho e Drizzona, collaborando con il parroco don Giuseppe Manzoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti