Commenta

Giornata per la Vita, incontro pubblico a Palazzo Cittanova

vita

Foto Bonali

Nella ricorrenza della trentacinquesima Giornata per la Vita, la sezione cremonese del movimento, presieduta da Paolo Emiliani, ha organizzato quello che è ormai diventato il tradizionale incontro pubblico presso il Palazzo Cittanova dedicato quest’anno ad una particolare iniziativa, “One of us” (Uno di noi), lanciata da un gruppo di cittadini di vari paesi europei particolarmente sensibili al tema della tutela della vita.
Si tratta di una campagna volta a sostenere il riconoscimento dell’uguale dignità dell’uomo quando si trova all’inizio del suo sviluppo biologico, come quando è prossimo alla morte naturale.
A sostegno di questa campagna di sensibilizzazione è intervenuto il vice presidente nazionale del Movimento per la Vita, Pino Morandini, che ha illustrato come con questo strumento di democrazia partecipata, che punta alla raccolta di oltre un milione di firme d’adesione, si vuole richiedere che le Istituzioni europee riconoscano esplicitamente che ogni essere, ed in ogni condizione, è titolare dei diritti umani.
L’iniziativa, che vede impegnati i movimenti pro-life di tutti i Paesi che aderiscono all’Unione europea, ha l’obiettivo di far intervenire il legislatore europeo e assicurare “protezione giuridica della dignità, del diritto alla vita e dell’integrità di ogni essere umano fin dal suo concepimento”: per questo il numeroso pubblico presente è stato coinvolto nella sottoscrizione della campagna “Uno di Noi”.

Giorgio Bonali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti