Commenta

Famiglie e generazioni, in partenza ciclo di incontri con autori

librai

Le storie famigliari, i rapporti tra le generazioni, l’educazione, l’infanzia e i giovani nella rete della comunicazione sono gli argomenti al centro di cinque incontri con l’autore, che si terranno nei mesi di aprile e maggio, promossi dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona in collaborazione con quattro librerie cittadine: Feltrinelli, Mondadori, Paoline e Spotti.

Accanto alla gestione di servizi come le scuole, gli spazi di consulenza e orientamento o gli interventi di conciliazione, l’Assessorato alle Politiche Educative rivolge infatti alle famiglie occasioni e stimoli per riflettere, anche in modo spontaneo, sui temi che toccano più da vicino la loro vita; occasioni che sono al tempo stesso un invito a socializzare, a vivere gli spazi della città e a frequentare le librerie come luoghi di cultura e di esperienza.

Da questa idea è nata la collaborazione con i librai: “Abbiamo chiesto a tutte le librerie di Cremona di proporci testi ed autori interessanti capaci di sollecitare la curiosità del pubblico – spiega l’assessore Jane Alquati – L’invito è stato raccolto da Spotti, Feltrinelli, Paoline e Mondadori, ma se l’iniziativa avrà successo si potrebbe pensare ad una prosecuzione, magari nei mesi autunnali”. Il giornalista Fabio Canesi avrà il compito di introdurre e intervistare gli autori, nonché di guidare e stimolare gli interventi del pubblico.

Apre la rassegna, venerdì 5 aprile, nella saletta eventi di SpazioComune (piazza Stradivari, 7), il neuro-psichiatra milanese Stefano Benzoni con il suo ultimo libro “L’infanzia non è un gioco” (Laterza), analisi impietosa, ironica e spiazzante della cultura dell’infanzia che condiziona i comportamenti e le aspettative dei genitori di oggi. Un libro che mette in guardia rispetto alle ricette educative preconfezionate e invita a “spostare lo sguardo” per chiedersi chi sono davvero i nostri figli. L’incontro è organizzato grazie alla libreria Mondadori.

Venerdì 12 aprile alla libreria Paoline di via Decia – Via Mazzini, Antonella Pandini presenta “Pesante come una libellula – La mia vita sulla bilancia” (San Paolo Edizioni), un romanzo che affronta il tema delicato dei disturbi alimentari nell’adolescenza, con un linguaggio e un tono narrativo adatto anche ai più giovani (l’età di lettura consigliata è dai 13 anni). In questo caso quindi l’invito alla partecipazione è rivolto insieme a genitori e figli.

Domenica 21 aprile, in Galleria 25 Aprile, Fabio Canesi intervista Lucrezia Lerro, poetessa e autrice di numerosi racconti e romanzi, che presenta “Sul fondo del mare c’è una vita leggera” edito da Bompiani: un’avventura tragicomica dove le cupe ombre del passato si mescolano alla commovente goffaggine di un’impresa irripetibile, sullo sfondo di un Sud che sfugge agli stereotipi. L’incontro è organizzato dalla libreria Spotti nell’ambito della Fiera del Libro.

Sabato 4 maggio, nella saletta della libreria Feltrinelli di corso Mazzini, interviene lo psicologo Domenico Barrilà, con il suo “I legami che aiutano a vivere. L’energia che cambia la nostra vita e il mondo” (Apogeo). L’autore mette a nudo i meccanismi che stanno alla base della nostra capacità di costruire relazioni stabili, vitali e non distruttive, a partire dalle impressioni acquisite nel corso dell’infanzia, quando prendono corpo le linee fondamentali dello stile di vita. Da lì, mostra il dipanarsi del filo rosso che intesse la storia delle nostre relazioni, aiutandoci a riconoscere i nodi che ne bloccano la carica vitale. Barrilà, psicoterapeuta e analista, è impegnato da oltre venticinque anni nell’attività clinica, che accompagna con una produzione editoriale dalla quale è scaturita una quindicina di fortunati volumi, diversi dei quali tradotti all’estero.

La rassegna si chiude venerdì 10 maggio con un nuovo appuntamento alla libreria Paoline. Elena Giordano, scrittrice e giornalista, presenta il libro “Il tempo delle mail. Caro Di@rio: segreti e confidenze delle pink teen” (San Paolo Edizioni). Evidente il riferimento alle nuove modalità di relazione e di socialità degli adolescenti: infatti l’incontro si inserisce nella Settimana della Comunicazione, promossa dai centri apostolici e dalle librerie Paoline in Italia. Anche in questo caso l’incontro (come il libro) si rivolge non solo a genitori ed educatori, ma anche e in particolare ai giovani, che avranno l’occasione di ritrovare temi e sensibilità vicini alla loro vita quotidiana.

Tutti gli incontri si terranno alle 17.30. Per informazioni è possibile rivolgersi alle singole librerie o al Settore Politiche Educative e della Famiglia (tel. 0372 407916, politiche.educative@comune.cremona.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti