Un commento

Delegazione Senegal in Comune: progetti di co-sviluppo agrario

senegal

In questi giorni è arrivata in Italia una delegazione dal Senegal composta da rappresentanti di enti e comuni del paese africano coinvolti in progetti di co-sviluppo agrario, realizzati grazie all’aiuto di alcuni comuni lombardi, quali Milano e Treviglio, dell’Associazione Sunugal di Milano, e di altre associazioni di migranti senegalesi.

La delegazione ha seguito un fitto programma di incontri istituzionali, con l’obiettivo di rafforzare i partenariati già attivi nell’area milanese/bergamasca ed avviare un’interlocuzione anche nella provincia di Cremona, grazie alla stretta collaborazione con l’associazione senegalese attiva in città.

L’incontro con le istituzioni locali cremonesi, che si è svolto in Sala Giunta di Palazzo Comunale, ha visto la partecipazione dell’assessore ai Diritti di Cittadinanza Maria Vittoria Ceraso, dell’assessore Luigi Amore, in rappresentanza del Coordinamento Enti Locali per la Pace e del Segretario Generale Pasquale Criscuolo.

Numerosa la delegazione dei senegalesi: il sindaco donna del comune di Thiés, i rappresentanti dell’Università agraria di Thiés e della Comunità Rurale di Merina Ndakhar, nonché i referenti dell’associazione Sunugal di Milano e dell’Associazione Senegalese di Cremona e Provincia.

Sono stati illustrati alcuni progetti di co-sviluppo attivi in Senegal, in particolare nel campo dell’agricoltura, attraverso interventi che vanno dalla formazione e scambio tra le università agrarie italiane e senegalesi, all’utilizzo di energie rinnovabili per la coltivazione, alla realizzazione di piccoli orti sui tetti delle case, alla creazione di micro-impresa. Il sindaco donna di Thiés ha ribadito inoltre il grande impegno del suo comune sul tema della condizione femminile, con progetti di formazione, tutela della salute e sostegno all’indipendenza economica della donna.

Questi progetti sono il frutto della collaborazione tra le istituzioni italiane, senegalesi e le associazioni della diaspora senegalese in Lombardia, vere fautrici di tali iniziative. E proprio in vista dello stanziamento a bando di fondi destinati alla cooperazione allo sviluppo – dal parte della Unione Europea, ma anche in seno a EXPO 2015 – l’invito che l’associazione Sunugal e i Comuni di Milano e Treviglio hanno rivolto agli Enti cremonesi ad entrare a far parte della rete. Gli amministratori comunali hanno manifestato la propria disponibilità a partecipare ad un prossimo incontro tecnico che si terrà a Milano per approfondire i contenuti della collaborazione.

L’incontro ha fatto seguito al percorso intrapreso dall’Associazione Senegalese di Cremona, in collaborazione con il Centro Interculturale Mondinsieme, grazie alla manifestazione “Il Senegal di Cremona – La comunità senegalese si racconta ai concittadini”. Iniziata il 7 settembre con la Tavola Rotonda “Co-sviluppo: quale possibilità di link tra le istituzioni cremonesi e le associazioni della diaspora? L’esperienza milanese si racconta” a cui erano intervenute le istituzioni cremonesi nonché il Console Senegalese a Milano, l’evento era poi proseguito il giorno successivo con musiche, cibo e danze tipiche in piazza Stradivari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • alioune badara diakhate

    c travaux son extra ordinéraire avec lappui de sunugal nous sommes tres satisfait