4 Commenti

Lista M5S, dubbi legittimità. Lanfredi: "E' boicottaggio. Passeremo a vie legali"

m5s

Dopo l’ennesimo tentativo di boicottaggio della lista, che nel corso della mattinata è stata poi accettata dall’ufficio elettorale del Comune, il Movimento 5 Stelle di Cremona minaccia di passare “alle maniere forti”.
“Stiamo valutando di passare alle vie legali, perché non è più accettabile questo accanimento nei nostri confronti: c’è sotto qualcosa e ora voglio andare fino in fondo”. Questo lo sfogo di Lucia Lanfredi, candidata pentastellata alla carica di sindaco di Cremona, all’indomani dell’ennesima azione volta a mettere in dubbio la legittimità della sua candidatura e della lista presentata in Comune. Sarebbe infatti circolato un telegramma che metterebbe in dubbio la legittimità della lista stessa. “L’ennesimo tentativo di affossarci da parte dei soliti dissidenti – si lamenta Lanfredi -. Abbiamo la certificazione ufficiale in mano e, anche se in Comune abbiamo consegnato una copia autenticata, siamo in grado di produrre la documentazione originale in qualsiasi momento”.

Il dubbio, per i grillini cremonesi, è che “Qualcuno stia fomentando contro di noi queste persone, al fine di boicottarci – evidenzia ancora Lanfredi -. Non so chi ci sia dietro, ma c’è chiaramente un disegno in tutto questo. Finora siamo stati tranquilli, ma adesso hanno superato ogni limite, e non ci stiamo più. Nelle prossime ore valuteremo cosa fare e ci rivolgeremo all’avvocato. Questa storia deve finire, a costo di andare direttamente in Procura. Stiamo anche valutando se chiedere allo staff di Grillo l’espulsione dei cosiddetti ‘dissidenti’ dal Movimento, visto che la loro azione è chiaramente a danno dello stesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia sciacca

    vorrei ricordare ai lettori di cremona oggi che non c’è mai stato
    nessun dubbio di legittimità, ieri il sottoscritto con l’altro portavoce
    della stampa dei 5 stelle e la caldidata lucia lanfredi abbianmo
    presentato tutta la documentazione richiesta ed abbiamo ottenuto la
    ricevuta della regolarità della nostra documentazione, ma come al solito
    un manipolo di irresponsabili dissidenti, di una lista fantasma con il
    candidato sindaco fantasma che lo staff avrebbe dovuto strocare sul
    nascere visto che nessuno sapeva ne i componenti dei candidati ne la
    candidata Sindaco costoro acceccati dall’odio ed in balia ad un piano
    criminale ispirato da coloro che tramano nell’ombra che avrebbe
    tentato intutti i modi di affossare la nostra legittima lista, da oltre
    tre mesi ci contestano umiliano e ridicolizzano, hanno pensato in
    axtremis di fare l’ultima bravata consegnando all’ufficio elettorale un
    raccomandta a mano con la richiesta di appurare se la nostra lista era
    stata autotrizata dallo staff di grillo. pertanto si comunica ai
    dissidenti facinorosi che hanno sorpassato ogni limite di tolleranza e
    che a giorni decideremo se intentare una causa penale nei loro
    confronti e che renderemo pubblico al più presto al fine di
    ripristinare un clima di pacifica campagna elettorale e di chiarezza.

    • Ercole

      Non entro nel merito della vicenda ma se non erro si parla di ‘esposto’ e se non ricordo male un ‘esposto’ in quanto tale non è perseguibile penalmente perchè espone appunto dei fatti che vengono recepiti e verificati dalle autorità competenti. Se la richiesta dei dissidenti era di tipo informativa ossia di appurare se esisteva un’autorizzazione sarei curioso di sapere di che reato (penale?) possano essere accusati.

  • elia sciacca

    caro Ercole abbi un po di pazienza e a breve verrai aggiornato, grazie per la tua consulenza tecnica

  • elia sciacca

    cari dissidenti della lista fantasma, capeggiata dal sindaco fantasma, mai resa nota all’opinione pubblica cremonese ed alla stampa, lista fantasma creata solo per fare casino e d affossare la nostra e adesso come la mettiamo, che Cremona compare sul blog di Bebbe Grillo tra le lista autorizzate alla competizione per le amministrative?? per dei mesi ci avete deriso umiliato e calunniato, cari dissidenti neanche adesso siete convinti che la nostra lista è stata riconosciuta dallo staff di Beppe grillo, vergognatevi ! avete creato un polverone incredibile e soprattutto danneggiato l’immagine del movimento dei 5 stelle Nazionale, con le vostre continue critiche fondate sul nulla, ma sappiate che ne pagherete le conseguenze