Commenta

Violenza in centro, è tentato omicidio: il 37enne: 'legittima difesa'

ar

 

L'avvocato Garbetta

Nei confronti di Andrea Mulattieri, 37 anni, arrestato per aver ferito in piazza della Pace a colpi di lama, nella notte fra lunedì e martedì, un 29enne residente nel Piacentino, ma frequentatore del capoluogo cremonese, l’accusa contestata dal pm Laura Patelli è quella di tentato omicidio. Per l’accusa, l’uomo, imprenditore nel campo immobiliare, con un machete avrebbe ferito gravemente la vittima alla testa e alle braccia (non c’e’, pero’, rischio di vita). Diversamente, per il legale che assiste il 37enne, l’avvocato Davide Garbetta, si è trattato di legittima difesa. Mulattieri è in carcere e questa mattina ha ricevuto la visita del suo avvocato. In tre ore di colloquio, l’uomo ha raccontato una versione diversa rispetto a quella che lo ha portato in cella. Il mio assistito – secondo la ricostruzione difensiva riferita dal legale – si trovava davanti a un bar di piazza della Pace quando, per una vicenda sentimentale, è stato minacciato con un coltello dal 29enne, che ha cercato di colpirlo a un fianco. Il mio assistito ha effettivamente dei segni sulla pancia e sul costato”. L’avvocato parla quindi di legittima difesa: “L’uomo che assisto ha dovuto tirare fuori un coltello tipo butterfly, non un’accetta, e ha ferito alle braccia e alle gambe il 29enne nel tentativo di respingere l’aggressione. Inoltre, non ci sono state lesioni gravi. La piazza era piena di gente. Alcuni testimoni possono confermare la nostra versione. E ci sono anche delle telecamere che hanno ripreso tutto”. Giovedì ci sarà l’interrogatorio di garanzia del giudice Letizia Platè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti