Commenta

Area Vasta, ordine del
giorno del Pd: 'Più dialogo
tra Cremonese e Casalasco'

Partendo dalla recente Legge regionale sul riordino del servizio socio-sanitario, e nell’ottica della riforma della Provincia, i consiglieri Pd Giovanni Gagliardi (primo firmatario), Francesca Pontiggia, Rodolfo Bona e Paolo Carletti hanno depositato un ordine del giorno che chiede di “continuare e potenziare il dialogo con i Comuni del cremonese e casalasco al fine di sviluppare un comune progetto di rinnovamento che contribuisca ad individuare nuove e più ampie aree omogenee al fine di omogeneizzare ed efficientare i servizi erogati ai cittadini”.

In particolare si chiede di “ricercare una possibile unificazione dell’Azienda Sociale Cremonese e del Consorzio Casalasco Servizi (Concass) in un unico sistema a servizio degli unificati distretti cremonese e casalasco, unificazione che consentirebbe di disporre di una dimensione demografica ed economica adeguata atta a sostenere la pianificazione sociale ed una organizzazione in grado di garantire, senza sprechi, tutti i servizi previsti nei livelli essenziali delle prestazioni.

Inoltre si chiede di condividere in Consiglio Comunale un piano strategico sulla riorganizzazione dei servizi tra i territori cremonesi e casalaschi cm tempi certi.
Si ricorda che in seguito alla nuova legge regionale l’area cremasca ha raggiunto una certa autonomia, nel prosieguo del percorso socio-sanitario territoriale, vantando una popolazione complessiva pari a circa 163.000 abitanti, e che la sinergia tra i Comuni del distretto cremonese e i Comuni appartenenti al distretto casalasco, che insieme raggiungono circa 198.000 abitanti, rappresenta oggi una importante opportunità per affrontare con forza e decisione, in modo unitario e coeso, il processo di rivisitazione degli assetti territoriali, almeno con riferimento ai servizi comuni a zone omogenee”.

© Riproduzione riservata
Commenti