Sport
Commenta

Vanoli in cerca di riscatto: domenica in campo al PalaRadi contro Avellino

Dopo l’amara sconfitta subita domenica scorsa a Bologna, la Vanoli Cremona deve lasciarsi alle spalle certi fattori psicologici negativi e riprendere immediatamente la marcia in campionato con determinazione e coraggio. Con maggiore attenzione nel finale del match contro le “V nere” avrebbe potuto ottenere il successo. Ora questo è un capitolo chiuso e si volta pagina.

Al Palaradi domenica, ancora alle 12, è di scena la Sidigas Avellino considerata attualmente la squadra più in forma del campionato. Gli irpini in settimana hanno chiuso il girone di andata di Champions League con una battuta d’arresto casalinga contro Telekkom Bonn ma restano ancora alte le possibilità di superare la prima fase. I campani sono uno squadrone, fortissimo, in grado di vincere a Milano contro l’EA7 Armani dopo due tempi supplementari.

Coach Sacripanti ha riabbracciato le sue due star Fesenko e Fitipaldo dopo gli infortuni che dunque saranno a disposizione a Cremona. Altri giocatori di grande levatura tecnica gli ex vanoli Filloy, Lorenzo d’Ercole  e Jason Rich (rientrato dagli Usa dopo la morte del padre), il formidabile Wells, Scrubb, Lawal, Leunen, N’Daye, Parlato e Zerini . sono una compagine che corre molto, veloce ed anche aggressiva ed in attacco sa sfruttare molto bene le “uscite dai blocchi”. Per coach Sacchetti ed il suo team si prospetta un match sicuramente dal pronostico sfavorevole ma al tempo stesso stimolante. In settimana si è aggiunto al gruppo biancoazzurro Fontecchio (classe 1995) ala piccola, proveniente con la formula del prestito dall’Olimpia Milano. E’ un giovane che sicuramente farà bene a Cremona che saprà ritagliarsi il suo spazio alternandosi sul parquet con Drake Diener.

“Avellino è sicuramente una delle squadre favorite a finire nei primi quattro posti di questo campionato” commenta Sacchetti. “Non c’è assolutamente da discutere sul valore della squadra irpina tanto più che è rientrato in roster anche un playmaker importante come Fitipaldo. Per quanto ci riguarda, contro una squadra di alto livello come sono loro, dobbiamo cercare di migliorare ancora rispetto alla partita di Bologna. Abbiamo fatto bene ma dobbiamo fare meglio di quello che abbiamo già fatto per cercare di vincere questa partita. Sicuramente in casa con Reggio Emilia non abbiamo giocato un buon incontro anche se nel finale potevamo comunque vincerla, mentre a Bologna, fuori casa, abbiamo disputato una buona partita che poi è finita come è finita anche per colpa nostra. Recriminare su questo non serve ma quella partita ci deve dare un po’ più di rabbia contro la Sidigas.

In settimana abbiamo inserito in squadra Simone Fontecchio che sicuramente ci darà una mano. Simone è un giocatore che ci farà comodo nel prosieguo del campionato e vedremo di impiegarlo per quello che sa fare, anche in più ruoli, perché lui ha questa fisicità che a noi serve.

Dall’inizio del campionato abbiamo certamente fatto dei piccoli passi avanti e alcuni giocatori stanno entrando anche meglio in condizione. Quello di domenica è un appuntamento importante perché ci confrontiamo con una squadra forte e anche noi vogliamo riuscire a portare a casa dei punti contro una squadra forte”.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti