2 Commenti

Operazione 'zero in
condotta', le immagini
dei dipendenti al mercato

“Se le accuse fossero confermate ed emergesse che si tratta anche di nostri iscritti, scatterebbe immediatamente la revoca”, è drastica la segretaria di categoria del sindacato scuola (Flc) della Cgil, Laura Valenti, all’indomani della conclusione delle indagini della Gdf di Cremona  che hanno rivelato un giro di false timbrature di cartellini da parte di nove addetti scolastici dell’istituto Ghisleri Vacchelli di via Palestro. “Abbiamo appreso dell’indagine solo dalla stampa”, afferma Valenti, che in queste ore è in contatto con altri dipendenti dell’istituto per saperne di più. Lo stesso preside, Alberto Ferrari, si è detto all’oscuro di quanto accertato dalla Gdf, peraltro in un periodo precedente al suo incarico. “Sono comportamenti inaccettabili e indifendibili”, chiosa Valenti.

Una autentica vergogna per un luogo di formazione come la scuola, quello scoperto dalla Guardia di Finanza di Cremona. Indagini lunghe e accurate fatte di fotografie, riprese con telecamere nascoste, pedinamenti. Il tutto adesso è sul tavolo del Sostituto Procuratore di Cremona, Carlotta Bernardini, che ha coordinato l’operazione. “Furbetti del cartellino” che si facevano timbrare da colleghi, mentre erano a far spesa al mercato, al centro commerciale o addirittura in ristorante e pizzeria o al bar a fare colazione, anzichè in servizio nella scuola di via Palestro: assenze prolungate, uscite non autorizzate, strisciate di badge da parte di colleghi che coprivano gli assenti. Il voluminoso dossier riguarda impiegati amministrativi e bidelli dell’Istituto Ghisleri, la scuola che raggruppa geometri, ragionieri e periti aziendali . Nove persone in tutto sono state denunciate alla Procura su 20 dipendenti (esclusi i docenti): due uomini e sette donne, tutti dovranno rispondere di truffa ai danni dello Stato. I finanzieri dell’operazione “zero in condotta” hanno accertato almeno 80 casi di allontanamento dalla scuola per un totale di 100 ore in un mese e mezzo. I nove dipendenti della scuola ora rischiano il licenziamento in tronco. E’ il secondo caso scoperto in poco tempo dai finanzieri della Compagnia di Cremona: l’altro che riguardava due dipendenti della Motorizzazione Civile.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    A casa è con divieto di lavorare nel pubblico….cosi imparano visto che li paghiamo noi

  • Flora Di Tommaso

    Sono riuscito ad avere un credito tra privato nel sig. Diego Zumerle, le condizioni sono buone e il modo di rimborso. È realmente della serietà il tasso d’interesse è pari al 3%. Se d’altra parte avete bisogno di un credito di 5000€ fino a 1.000.000€, ecco il suo indirizzo e-mail::.:. diegozumerle71@gmail. com