Commenta

Il distretto della liuteria
in onda a 'Officina
Italia' su Raitre

Il Distretto culturale della liuteria protagonista della trasmissione Officina Italia in onda sabato 19 gennaio, alle 11.30, su Rai3, puntata dedicata all’industria italiana degli strumenti musicali. L’obiettivo della parte nella quale si parla di Cremona, dal titolo I segreti dei liutai, è mostrare il nuovo volto della liuteria che va realizzandosi grazie al proficuo dialogo tra ricerca scientifica e cultura materiale, dando così nuova linfa ad una tradizionale secolare. In studio ci sarà Fabio Antoldi, Direttore del centro di ricerca per lo sviluppo imprenditoriale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza e Cremona.

Nei giorni scorsi una troupe del TG3 Lombardia, guidata dal giornalista Stefano Lorelli, ha visitato la Scuola Internazionale di Liuteria, incontrando il maestro liutaio Angelo Sperzaga, per concentrarsi poi sui Laboratori scientifici universitari che hanno sede al Museo del Violino. Qui sono stati intervistati Marco Malagodi, responsabile del laboratorio Arvedi di diagnostica non invasiva del’Università di Pavia, Fabio Antonacci, responsabile del Laboratorio di acustica del Politecnico di Milano, i liutai Elena Bardella e Pablo Farias, Chiara Bondioni, Responsabile del Distretto culturale della liuteria. Elena e Pablo fanno parte del gruppo dei liutai che partecipa al progetto di ricerca applicata denominato con l’acronimo ANIMA (Analysis and Investigation of Materials and Acoustics). Riprese sono state dedicate naturalmente al Museo del Violino, con intervista al Conservatore Fausto Cacciatori. Attenzione anche all’attività di marketing e internazionalizzazione del Consorzio liutai.

Officina Italia è l’appuntamento della TGR, a diffusione nazionale, con l’economia delle regioni. Dai distretti industriali alle botteghe artigiane, dalle produzioni agricole al terziario avanzato. Dalle università ai centri di ricerca. Senza dimenticare arte e cultura del Bel Paese. Con una particolare attenzione alle nuove realtà, alle aziende più innovative, alle migliaia di start up che vedono protagonisti soprattutto i giovani imprenditori. Un viaggio alla ricerca delle eccellenze del made in Italy attraverso le loro storie e i loro protagonisti e alla scoperta dei nuovi talenti.

© Riproduzione riservata
Commenti