5 Commenti

Violentò e rapinò prostituta
Per gallerista di Cremona il
pm di Brescia chiede 5 anni

Il pm di Brescia ha chiesto una pena di cinque anni per Armand Golapyan, il gallerista d’arte iraniano residente a Cremona a processo per rapina e violenza sessuale ai danni di una prostituta. L’uomo era finito in manette lo scorso 12 settembre, e in passato era già finito nei guai anni fa per bancarotta fraudolenta. La vicenda della prostituta risale allo scorso luglio, quando l’iraniano aveva fatto salire la donna sulla propria auto nella zona della Mandolossa a Brescia. Secondo le accuse, il gallerista l’avrebbe prima minacciata e poi costretta a subire un rapporto sessuale non protetto. Infine le avrebbe rubato il cellulare per poi dileguarsi. La vittima aveva denunciato dopo alcuni giorni quanto accaduto. Molto diversa la versione di Golapyan che invece ha sempre affermato trattarsi di una prestazione concordata. Attualmente l’imputato ha l’obbligo di dimora. La sentenza sarà pronunciata il prossimo 28 febbraio.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    Speriamo faccia dentro 5 anni e poi in Iran subito

  • Romualdo Balocci

    Che stranezza:qualsiasi violenza io possa ricevere e da chiunque la riceva,la denuncio IMMEDIATAMENTE,salvo abbia altri fini.

    • mirko ansaldi

      ???

    • Elio

      Salvo che essendo una prostituta i giudici maschilisti e bigotti probabilmente non l’avrebbero presa in considerazione ed ha avuto remore a riguardo la ragazza. Non penso sia una cosa semplice neanche da denunciare,le violenze sessuali sono prese in maniera diversa da persona a persona,c’è chi si incolpa,chi si schifa e cosi via. Non e’ un furto,e’ una cosa piu complessa. E ad ogni modo gia ha fatto bancarotta fraudolenta ed in piu accusato di stupro col cavolo che questo rispetta l’obbligo di dimora. E se nel frattempo stupra altre ragazze in quanto chi stupra e’ un animale?Che giudici ridicoli abbiamo.

    • Orto

      Sta forse dicendo che la ragazza violentata ha un secondo fine nel denunciare e che il PM di Brescia sbaglia a chiedere 5 anni? Attendiamo la sentenza. Salvo che Lei abbia più informazioni di quante ne ho io, ci vuole un bello stomaco a fare le insinuazioni che, appunto, Lei sta facendo.