10 Commenti

'Oltre 6000 merci sequestrate
agli abusivi': Manfredini replica
a Zagni su mercato Coldiretti

“Quella di Zagni è solo propaganda di basso profilo, non fa nessun riferimento a fatti e a dati e mescola questioni diverse solo a scopi elettorali. L’azione di contrasto all’abusivismo è stata portata avanti con rigore e continuità, basta dare qualche dato: dal 2014 al 2019 sono state 6194 le merci sequestrate, 1393 i presidi e i controlli a mercati, 39949 le pattuglie di presidio del territorio”. Sono le prime parole di commento dell’assessore alla Polizia Municipale Barbara Manfredini, al comunicato di Alessandro Zagni circa la presenza di venditori abusivi sotto i portici del Consorzio Agrario (leggi qui: Abusivi sotto i portici del Consorzio Agrario, Zagni attacca).

“Nulla a che fare – continua Manfredini – col mercato di Coldiretti, svoltosi sotto i portici del Consorzio Agrario senza autorizzazione. In quel caso la polizia municipale è intervenuta con un controllo di polizia annonaria finalizzato a misurare l’effettiva occupazione delle imprese presenti e per accertamento del tributo dovuto per legge e nessuna sanzione è stata applicata.

“La nostra amministrazione ha sempre positivamente collaborato con Coldiretti per i mercati di Campagna amica, programmando le diverse iniziative ed estendendole anche ai quartieri. Quest’anno i mercati si sono svolti in largo Ragazzi del ’99, in piazza Stradivari con le 4 stagioni, con una presenza notevole di persone e di venerdì al Foro Boario. Per questo, nel rispetto del lavoro di tutti, già in diversi incontri era stato chiesto loro di valutare un altro giorno che non si sovrapponesse al mercato ordinario. Questi sono i fatti reali e che contano, al di là delle chiacchiere propagandistiche.

“Le regole tuttavia valgono per tutti e l’intervento della polizia municipale era dovuto come dovrebbe ben sapere l’ex assessore alla sicurezza che, nel suo pur breve mandato, avrebbe dovuto acquisire conoscenza e anche più rispetto per l’operato dei vigili”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    E gli abusivi sotto i portici,all ospedale…. che vendono accessori di armani,prada… Con loro c’è stata tolleranza zero come con i negozianti che non emettono scontrini e la verifica dell occupazione del suolo come a quelli della coldiretti vero?🤡🤡🤡

  • Illuminatus

    E allora perché gli abusivi sono sempre in giro a vendere lo stesso?

    • coD77

      Immagino sia per lo stesso motivo per il quale un barista continua a non fare scontrini anche dopo essere stato multato, anche agli abusivi puoi sequestrare la merce e multarli ma continueranno

      • Illuminatus

        Contento Lei…

      • Elio

        Si ma se un negoziante infrange le leggi davanti ad una forza dell ordine viene multato all istante,sa quanti abusivi sono lasciati indisturbati dalle forze dell ordine che gli passano accanto?

      • Illuminatus

        Forse è perché gli abusivi, non avendo negozio né licenza, sono nullatenenti..?

  • Orto

    Cosa si intende per 6000 merci? 20 rose o 20 accendini sequestrati ogni settimana ad un abusivo in 5 anni fanno 6000 merci? Al di là dei numeri, è che gli abusivi ci sono sempre, sempre negli stessi posti, sempre con le stesse merci…

    • Illuminatus

      Me lo sono chiesto anch’io. Il dizionario dice “bene economico trasportabile”. Mah.

  • Rosso

    Le critiche che fanno gli altri sono solo propaganda,invece tuttè le cifre che fa la Manfredini sono vangelo.vedremo per chi voteranno i commercianti e la gente che è stufa di farsi importunare dai denti bianchi detti anche bibliotecari

  • Alceste Ferrari

    Di nuovo: si può sapere perché CremonaOggi mi censura?
    Ho chiesto perché Rosso continua a citare i bibliotecari e le biblioteche come sinonimo di qualche offesa: in qualsiasi occasione e con qualsiasi argomento
    Si può capire a cosa tende questo signore?
    Per quale motivo vengono bloccati i miei interventi?.