Un commento

Calcioscommesse, la Suprema
Corte ha deciso: da Bologna
il processo torna a Cremona

L’avvocato Curatti

La prima tranche del processo sul calcio scommesse che a suo tempo era stata trasferita per competenza a Bologna, torna a Cremona. Lo ha deciso la Corte di Cassazione che si è pronunciata in merito al ricorso del tribunale di Bologna che non aveva condiviso la decisione dei giudici del tribunale di Cremona di spostare, due anni fa, il procedimento a Bologna, luogo, per i magistrati cremonesi, in cui si era manifestata e realizzata l’operatività dei due principali sodalizi, tra cui quello dei ‘Bolognesi’, di cui farebbe parte, secondo l’accusa, anche Beppe Signori. Dunque punto e a capo. A Cremona torneranno lo stesso Signori, Almir Gegic, Antonio Bellavista, Valerio Giosafatte e Marco Paoloni, assolto, quest’ultimo, nel procedimento rimasto a Cremona riguardante la cosiddetta ‘terza associazione’. Nel frattempo, in attesa della decisione della Cassazione, il tribunale di Bologna era andato avanti con le udienze del maxi processo, arrivando, lo scorso luglio, ad emettere sentenza di non doversi procedere per intervenuta prescrizione per 26 imputati su 31. Estinta l’accusa di partecipazione ad associazione a delinquere, ritenuta operante fino al 2011, per ex calciatori come Cristiano Doni, Stefano Mauri, Sergio Pellissier, Stefano Bettarini, Luigi Sartor, Kewullay Conteh, Mauro Bressan, Roberto Goretti, Alex Pederzoli e Francesco Ruopolo. Al vaglio restavano le posizioni dei cinque presunti promotori e capi dell’associazione, che ora saranno giudicati a Cremona. “Ho appreso della pronuncia della Corte di Cassazione”, ha commentato l’avvocato Luca Curatti, legale di Marco Paoloni, ex portiere di Cremonese e Benevento, lo scorso marzo assolto con formula piena dall’accusa di aver ‘drogato’ i suoi compagni di squadra. “E’ un processo che sembra non finire mai e che ora affronteremo davanti al tribunale di Cremona”, ha aggiunto il legale, che però ha ricordato che anche in questo processo “si annida inesorabile l’ombra della prescrizione”.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Patty Lupo Pampiro

    Bologna la grassa 😃